email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE / FINANZIAMENTI Italia

5 milioni di euro per l’Apulia Film Fund 2020

di 

- Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese di produzione audiovisiva italiane ed europee per sostenere la fase di produzione di opere da realizzare in tutto o in parte in Puglia

5 milioni di euro per l’Apulia Film Fund 2020
Un set in Puglia (© Apulia Film Commission)

La Regione Puglia e la Fondazione Apulia Film Commission hanno lanciato l’avviso pubblico dell’Apulia Film Fund 2020, con una dotazione finanziaria complessiva di 5 milioni di euro. Una dotazione che "segna una svolta storica”, sottolinea il direttore di Apulia FC Antonio Parente. Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese di produzione audiovisiva italiane ed europee ed è finalizzato a sostenere la fase di produzione di opere o serie di opere audiovisive da realizzare in tutto o in parte in Puglia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I progetti candidabili sono i lungometraggi di finzione a principale sfruttamento cinematografico (finanziamento massimo di 350.000 euro), le opere singole e seriali televisive e web (finanziamento massimo 700.000 euro), i documentari creativi (finanziamento massimo 120.000 euro), i lungometraggi di animazione e opere seriali di animazione (finanziamento massimo 700.000 euro) e, infine, i cortometraggi e i videoclip (finanziamento massimo 40.000 euro).

Apulia Film Commission è la prima film commission in Europa delegata direttamente a erogare aiuti di Stato con fondi di derivazione comunitaria. Per la presidente di Apulia Film Commission Simonetta Dellomonaco "questa operazione senza precedenti, su cui abbiamo lavorato strenuamente nei tempi duri del lockdown, insieme alla Regione, servirà a sostenere il comparto produttivo pugliese e ad attrarre numerosi investitori da fuori, che troveranno qui tutto quanto gli occorre: professionisti, maestranze, artisti, un patrimonio storico e naturale di rilievo e lo strumento di film financing fra i più avanzati d’Europa. Oltre a cinema e fiction intendiamo puntare su animazione e nuove tecnologie per rendere ancora più innovativo e competitivo questo territorio”. E aggiunge: “Sarà un fondo ‘Green’, avrà maggiore punteggio chi sarà in grado di garantire la sostenibilità ambientale delle attività e compenserà la CO2 emessa piantando alberi nella nostra regione”.

Proprio ieri c’è stata la ripresa delle produzioni audiovisive in Puglia dopo il lockdown: a Monopoli è iniziata la lavorazione di Lolita Lobosco di Luca Miniero, con protagonista Luisa Ranieri. La nuova serie tv è coprodotta da BiBi Film Tv di Angelo Barbagallo e Zocotoco di Luca Zingaretti in collaborazione con Rai Fiction, ed è realizzata con il supporto di Apulia Film Commission.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy