email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ATLÀNTIDA FILM FEST 2020

Recensione: The Exception

di 

- Quattro grandi attrici danesi uniscono le forze in questo thriller psicologico dalle atmosfere intense, in cui sospetto, paura e diffidenza contaminano relazioni personali e professionali

Recensione: The Exception
Sidse Babett Knudsen in The Exception

La presenza di Sidse Babett Knudsen è talmente potente che, nonostante i capelli tinti di biondo, l'attrice riempie lo schermo con intensità, autenticità ed emozione fin dal primo momento. Aggiungiamoci altri tre volti di simile impatto e il risultato è una performance semplicemente irresistibile. Stiamo parlando di The Exception [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, un thriller psicologico diretto da  Jesper W. Nielsen, inserito nell'interessante programma dell'Atlantida Film Fest 2020.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Le quattro donne protagoniste si ritrovano al centro di una storia che ruota attorno al concetto di malvagità, con tutte le sue ramificazioni ed estensioni. Inframezzato da fotografie e citazioni letterarie che ci ricordano genocidi e altre atrocità, il film si svolge in un contesto politico. La storia è ambientata a Copenhagen, in un centro di investigazioni per crimini contro l'umanità e i diritti umani. Ma, come un virus inarrestabile, il male che le nostre eroine cercano di analizzare finisce per infettarle, impedendo loro di combattere i sadici che hanno causato tutto questo dolore.

Basta una minaccia anonima per risvegliare fantasmi del passato, riaprire vecchie ferite e riportare a galla traumi di lunga data. La paura non conosce confini e finisce per trasformare le protagoniste, che smettono di fidarsi di chiunque entri nel loro ufficio. Alla fine, il crimine che stanno combattendo diventa qualcosa di estremamente monotono, quasi normale. Come già sottolineato da storici, psicologi e investigatori, il male è a dir poco contagioso.

Di conseguenza, The Exception (basato sul best-seller di Christian Jungersen) diventa un film paranoico con sfumature complottiste, un'opera dalla fotografia elegante che si apre cercando risposte alle atrocità e si conclude scoprendo che il comportamento umano, in tutta la sua complessità, non segue una formula matematica. Le quattro protagoniste avvalorano questa tesi in maniera convincente, ben interpretando le sfumature psicologiche della storia, colmandola di tensione. Purtroppo a volte il film vuole forzatamente scioccare lo spettatore, una scelta che risulta superflua.

The Exception è prodotto da Fridthjof Film (Danimarca), con il supporto di Danish Film Institute, DR, West Danish Film FundCreative Europe MEDIA e il fondo Nordisk Film & TV. Il film è distribuito da SF Studios Denmark [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, mentre LevelK si occupa delle vendite a livello internazionale. Il film si potrà vedere al 10° Atlantida Film Fest, tra il 27 luglio e il 27 agosto (tramite la piattaforma Filmin).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dallo spagnolo da Enrico Brazzi)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy