email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

SAN SEBASTIAN 2020 Concorso

Recensione: Supernova

di 

- Nel road movie di Harry Macqueen, l'amore e un po' di amarezza conducono Stanley Tucci e Colin Firth a una destinazione piuttosto accidentata

Recensione: Supernova
Stanley Tucci e Colin Firth in Supernova

La posizione in cui si dorme è importante in Supernova [+leggi anche:
trailer
intervista: Harry Macqueen
scheda film
]
, presentato in concorso al Festival di San Sebastián. Il secondo film del regista britannico Harry Macqueen vede Stanley Tucci e Colin Firth nei panni di una vecchia coppia gay. Si apre con un'inquadratura apparentemente innocua e semplice di Tusker, lo scrittore interpretato da Tucci, in posizione fetale a letto, caldamente abbracciato da Sam, il pianista interpretato da Firth. Non è un caso che si trovino in questa posizione, poiché nella parte successiva del film vediamo che la dinamica del rapporto si basa proprio su quella postura.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
LIM Internal

Sam, al volante di un camper, conduce Tusker e il suo cane lungo le strade di campagna della Gran Bretagna, e presto diventa evidente che Sam coccola in modo particolare Tusker. In gran parte, queste coccole sono necessarie, poiché Tusker ha una demenza precoce. In qualsiasi momento, Tusker potrebbe perdersi, mettersi davanti a una macchina o dimenticare se stesso.

Ogni volta che la coppia dorme, che sia nel camper o a casa della sorella di Sam in campagna, le posizioni che Sam e Tusker assumono nei loro vari letti indicano lo stato della loro relazione. È un segnale che indica se sono in lite, si sentono distanti o egoisti.

Il debutto alla regia di Macqueen nel 2014, Hinterland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, era un film d’amore sulle strade della Gran Bretagna, e Supernova funziona meglio quando segue questa formula. Le performance di Tucci e Firth sono delicate mentre i segreti affiorano, le distanze si ampliano e si dà voce ai loro desideri di intraprendere due strade diverse. Macqueen usa la familiarità del pubblico con gli attori per rafforzare la sensazione che si tratti di una coppia che ha passato molto tempo insieme. Entrambi giocano sui loro punti di forza, Firth come badante e Tucci come osservatore dispettoso.

Le performance sono supportate dalla bellissima fotografia del veterano DoP Dick Pope, che riprende gli alberi e le colline come se fossero i deserti dell'Arizona. È un film raro che convince come road movie sulle strade dell'Inghilterra. Il desiderio di rendere omaggio al genere americano trova conferma nella visita della coppia al Cafe Sixty-Six.

Tuttavia, questo viaggio in auto perderà la bussola e finirà in un ingorgo quando verranno introdotti i grandi temi del fine vita e altri personaggi entreranno in campo. Non appena Sam e Tusker non compaiono più in scena insieme, la storia implode. Dopo aver impostato il ritmo su un piacevole passo a due, Macqueen scala troppe marce alla volta. Inevitabilmente, vacilla. Le metafore diventano più ovvie, con una mappa del cielo che campeggia sul soffitto dove dormono e la spiegazione a un bambino su come funzionano le supernove e su come siamo tutti polvere di stelle.

Ma purtroppo, non tutti i film lo sono. I temi importanti sono presentati in modo molto cinematografico: la lettura di un diario; la registrazione di pensieri e sentimenti su nastro; i discorsi a tavola. È un peccato perché le conversazioni avrebbero dovuto essere più interessanti, poiché trattano di scienza e spiritualità, dell’andare avanti senza il proprio partner e di come trascorrere gli ultimi giorni della nostra vita; invece emergono attraverso una serie maldestra di controversie e risoluzioni. C'è anche un finale aperto all'interpretazione, che sembra più una scappatoia giacché non riesce a soddisfare o tantomeno a esplorare i desideri del personaggio.

Supernova è una produzione britannica guidata da Quiddity Films, The Bureau, BBC e BFI. Le sue vendite internazionali sono affidate a The Bureau.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy