email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE / FINANZIAMENTI Italia

Michele Vannucci ritrova Alessandro Borghi in Delta

di 

- Nel secondo film del regista di Il più grande sogno anche Luigi Lo Cascio. Una produzione Groenlandia e Kino

Michele Vannucci ritrova Alessandro Borghi in Delta
Il regista Michele Vannucci e l'attore Alessandro Borghi

Sono cominciate ieri le riprese di Delta, il secondo lungometraggio di Michele Vannucci. Il regista romano, classe 1987, torna a dirigere Alessandro Borghi (già nel suo film di debutto, Il più grande sogno [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alessandro Borghi
intervista: Michele Vannucci
scheda film
]
, presentato a Venezia 2016 e candidato al David di Donatello) e vi affianca Luigi Lo Cascio (David come non protagonista per Il traditore [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Marco Bellocchio
scheda film
]
), per una storia di un duello senza esclusione di colpi tra le nebbie del Delta del Po.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritto dal fedele collaboratore di Matteo Garrone Massimo Gaudioso con Fabio Natale, Anita Otto e lo stesso Vannucci, Delta mette in scena lo scontro tra bracconieri e pescatori nel Delta del Po. Osso (Lo Cascio) vuole difendere il fiume dalla pesca indiscriminata della famiglia Florian, in fuga dal Danubio. Insieme ai Florian c’è Elia (Borghi), che in quelle terre ci è nato. Travolti dalla violenza cieca e dalla sete di vendetta, i due si affronteranno scoprendo la propria vera natura in un duello che non prevede eroi. 

Nel cast figurano anche Emilia Scarpati Fanetti, Greta Esposito, Marius Bizau, Denis Fasolo, Sergio Romano. Le riprese dureranno circa sei settimane e si svolgeranno nel Delta del Po in Emilia-Romagna e Veneto, e nel Delta del Danubio in Romania. La fotografia del film è di Matteo Vieille, la scenografia di Laura Boni, i costumi di Valentina Rossi Mori, il make-up di Roberto Pastore, l’hair stylist è Donatella Borghesi e il montaggio è di Francesco Di Stefano.

Il film è prodotto da Matteo Rovere per Groenlandia (attualmente su Netflix con L’incredibile storia dell’Isola delle Rose [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Sydney Sibilia) e da Giovanni Pompili per Kino Produzioni (Producers on the Move 2020 dell'EFP - leggi l’intervista) con Rai Cinema; il film ha avuto il sostegno della Regione Emilia-Romagna e il supporto di Emilia-Romagna Film Commission.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy