email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE / FINANZIAMENTI Stati Uniti / Francia / Italia / Germania / Paesi Bassi

Disney + annuncia le sue prime dieci produzioni originali europee

di 

- Il colosso statunitense dello streaming ha dato il via libera al primo gruppo di produzioni europee, compresi i progetti per il suo marchio internazionale Star

Disney + annuncia le sue prime dieci produzioni originali europee
Il regista Ferzan Ozpetek, che dirigerà la serie originale di Star Le fate ignoranti

Disney+ ha annunciato le sue prime dieci produzioni originali europee, compresi i progetti per il nuovo marchio internazionale Star, il cui lancio è previsto alla fine del mese. Le nuove produzioni abbracciano i generi del dramma, della commedia e del documentario e rappresenteranno un quinto dell'obiettivo del gigante dello streaming di commissionare 50 nuovi progetti europei entro il 2024. Nello specifico, questo primo round include quattro progetti dalla Francia, tre dall'Italia, due dalla Germania e uno dai Paesi Bassi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il primo progetto francese si intitola Oussekine. Si tratta di una miniserie originale di Star in quattro parti che esamina i terribili eventi reali del 5 dicembre 1986, che portarono alla morte di un giovane studente, di nome Malik Oussekine. Incentrata sulla lotta della sua famiglia per la giustizia, la serie esplorerà l'enorme impatto che questo importante caso ha avuto sulla società francese. La miniserie è creata e diretta da Antoine Chevrollier e co-sceneggiata da Faïza Guène, Julien Lilti e Cédric Ido. Parallels, creato da Quoc Dang Tran e co-sceneggiato da Anastasia Heinzl, sarà una serie fantasy originale Disney+ che segue quattro adolescenti, le cui vite vengono sconvolte quando un misterioso evento li spinge in dimensioni parallele. Faranno tutto ciò che è in loro potere per capire cosa è successo e cercare di tornare a casa. La serie è prodotta da Empreinte Digitale e Daïmôn Films. Weekend Family promette invece di essere una commedia che racconta la vita di una nuova famiglia allargata che si incontra ogni fine settimana, prodotta da Groupe Elephant e creata da Baptiste Filleul. I co-sceneggiatori sono Nour Bensalem, Géraldine de Margerie, Julie-Anna Grignon, Marion Carnel e Paul Madillo. L'ultimo progetto francese è Soprano: Sing or Die, una serie di documentari di Star che offre accesso esclusivo a uno degli artisti musicali più famosi della Francia mentre lui e la sua crew si preparano per un enorme tour negli stadi nell'estate 2022. La serie racconta la storia di Soprano e dei suoi amici dalle loro umili origini a Marsiglia al loro successo odierno.

La produzione più attesa in Italia – e ampiamente annunciata nelle ultime settimane – è la quarta stagione di Boris, la fortunata serie ambientata nel mondo delle serie tv, in passato trasmessa da Fox e FX, e che ora torna su Star. In origine ambientata "dietro le quinte" di un'immaginaria fiction medica low budget intitolata Gli occhi del cuore, la nuova stagione riunisce la squadra originale, guidata dal regista Renè Ferretti (interpretato dal popolare attore e doppiatore romano Francesco Pannofino). Ferretti e la sua troupe scopriranno che il mondo della televisione è cambiato: social media, influencer e le varie piattaforme di streaming ora dettano legge. Produce stavolta la divisione The Apartment di Fremantle. Il secondo progetto è un altro titolo originale di Star, The Good Mothers. È una storia di mafia raccontata interamente dal punto di vista delle donne, prodotta da Juliette Howell e Tessa Ross per House Productions, e Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, scritta da Stephen Butchard e basata sull'omonimo libro di Alex Perry. Infine, il terzo progetto, la serie originale targata Star Le fate ignoranti, sarà diretto dal regista italo-turco Ferzan Ozpetek. La serie, guidata da R&C Productions, segue Antonia, che, dopo che suo marito è morto in un incidente d'auto, scopre che lui aveva una relazione omosessuale con un uomo di nome Michele. La donna si ritroverà a stringere un'amicizia inaspettata con Michele e la sua cerchia di eccentrici amici.

A seguire, la prima produzione tedesca, la serie Sam - A Saxon, racconterà la storia vera di Samuel Meffire, il primo poliziotto nero della Germania dell'Est, ed è prodotta da Jörg Winger e Tyron Ricketts. La seconda è Sultan City, una commedia dark che ruota attorno alla rispettabile matriarca di una famiglia turco-tedesca che diventa accidentalmente il capo di un sottobosco criminale. Il film è prodotto da Ayla Gottschlich e Aysel Yilmaz, e Ipek Zübert è il capo sceneggiatore.

La lista è completata dall'unico progetto olandese, ovvero il documentario sportivo Feyenoord Rotterdam. In questo progetto non fiction, prodotto da Lusus Media, la squadra di calcio del titolo è al centro della scena, spalanca le sue porte e mostra agli spettatori cosa succede veramente fuori dal campo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy