email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ZAGREBDOX 2021

Recensione: Love Around the World

di 

- Il vincitore del premio del pubblico di ZagrebDox, diretto da Anđela e Davor Rostuhar, più che un film è una trovata per San Valentino che vi alzerà il tasso di glicemia nel sangue

Recensione: Love Around the World

È facile vedere il fascino di Love Around the World [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, un documentario sdolcinato di Anđela e Davor Rostuhar - presentato in anteprima mondiale al concorso regionale del ZagrebDox -, almeno in teoria. Con scene di varie persone che parlano delle loro relazioni, rappezzate insieme, è proprio come quelle interviste con le coppie più anziane in Harry ti presento Sally che raccontano come si sono incontrati per la prima volta. Solo che non succede nient'altro in mezzo, nemmeno un fugace sguardo a un tavolino da caffè a ruota di carro o un panino al pastrami, il che significa anche che tutto diventa molto faticoso, e molto rapidamente.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Anche i registi condividono la loro storia, quindi è tutto un gioco onesto, per dimostrare quanto facilmente tendiamo a cadere nei cliché ogni volta che il cuore è coinvolto: lui "lo sapeva" subito quando l'ha vista; ha iniziato a canticchiare una marcia nuziale. Dritti verso una luna di miele di un anno e ora stanno vagando liberi, imparando cos'è l'amore per le persone di tutto il mondo. È tutto in buona fede, ovviamente, ma gli spettatori più con i piedi per terra si sentiranno come se qualcuno li avesse presi in ostaggio, però non è Richard Curtis. Nient'altro che un souvenir del viaggio di una coppia, il film è destinato a mettere un po' alla prova la pazienza. Proprio come quegli infiniti scatti delle vacanze, mostrati agli amici al loro ritorno.

Quello con cui se ne escono è sentimentale, è un dato di fatto. Ma con la sua mancanza di un punto di vista chiaro o, per dirla senza mezzi termini, un punto, questo assemblaggio di monologhi in varie lingue avrebbe funzionato meglio al di fuori del cinema – come progetto di social media, forse, e pare ci sia già un e-book per accompagnarlo. C'è anche qualcosa di inquietantemente strano nel vedere tutte queste coppie, molto spesso dall’aspetto esotico con i loro abiti tradizionali, sorridere mentre raccontano i bei tempi passati quando si sono sposati per la prima volta, ad esempio, all'età rispettivamente di 15 e 5 anni.

I Rostuhar ascoltano solamente e non danno alcun giudizio, il che probabilmente ha creato un'atmosfera piacevole. Ma significa anche che non vanno mai molto in profondità. La loro fortuna è che alcune di queste persone sono semplicemente coinvolgenti e divertenti da ascoltare. "Indossava i vestiti più sporchi che abbia mai visto su un bianco in Africa", dice una, raccontando il loro primo incontro non proprio così carino. Qualcun altro ammette di “aver comprato" sua moglie con i propri soldi, e poi un'altro ridacchia mentre fa il resoconto di una rapida seduzione nel corso di tre giorni, prima che il fidanzato originale della signora si presentasse. Tuttavia, non è tutto piacevole, alcuni partner rimangono ostinatamente silenziosi e il dolore entra anche in queste storie. Ma poiché insistono a "esplorare culture diverse" e le loro rispettive tradizioni, dopo un po' diventa evidente che non si tratta solo di amore; si tratta di impegno – a volte emotivo e a volte non proprio, con altri che decidono la fede da abbracciare, per esempio. Altrimenti quel titolo non sarebbe suonato allo stesso modo.

Love Around the World è una coproduzione tra Germania e Croazia di Klub za ekspedicionizam i kulturu (KEK), Drugi PlanAutentic.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy