email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

LOCARNO 2022 Locarno Pro

REPORT: First Look @ Locarno Pro 2022

di 

- Diamo uno sguardo da vicino ai sei progetti tedeschi in post-produzione partecipanti all'iniziativa per professionisti organizzata dal festival svizzero

REPORT: First Look @ Locarno Pro 2022

First Look, la sezione work in progress di Locarno Pro, ha avuto luogo dal 5 al 7 agosto. Ecco un approfondimento sui sei lungometraggi in post-produzione presentati durante l'edizione di quest'anno dedicata al cinema tedesco.

Arthur e Diana - Sara Summa
Prodotto da Cecilia Trautvetter e Lisa Roling per l'Accademia Tedesca di Cinema e Televisione di Berlino (DFFB) e coprodotto dalla Rundfunk Berlin-Brandenburg (RBB), il film ruota attorno ai fratelli del titolo. La coppia, insieme al figlio di due anni di Diana, parte da Berlino alla volta di Parigi per un viaggio veloce e tranquillo, per rinnovare il motore della loro vecchia auto arrugginita. Ma il viaggio non sarà tranquillo, la direzione non sarà Parigi e il fatto che l'auto sia in grado di proseguire è decisamente discutibile. Dopo molte vicissitudini, finiranno per arrivare fino in Italia. Summa ha raccontato a Cineuropa: "Da un lato, questo film è quanto di più intimo io possa regalare al pubblico, toccando i temi più difficili e delicati che caratterizzano i miei rapporti personali e familiari, primo fra tutti quello con mio fratello. Allo stesso tempo, però, rivelare qualcosa di così intimo a un pubblico di assoluti sconosciuti è anche un atto di comunione in cui la vulnerabilità di una persona crea un senso di intimità condivisa che trascende i confini personali."

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Life Is Not a Competition, But I’m WinningJulia Fuhr Mann
Combinando documentario e fiction, Mann tratta del potenziale utopico dello sport agonistico al di là dei rigidi confini di genere e delle immagini. Il primo strato narrativo consisterà in filmati d'archivio che raccontano le storie di atlete che nella storia dello sport hanno saputo piegare le regole di genere. Il secondo sarà di tipo documentaristico, con un focus sugli atleti contemporanei gender-bending. Un terzo livello, di finzione, sarà incentrato su una banda di corridori che si crea le proprie regole e dà vita a un'utopia sportiva femminista e queer. Commentando la partecipazione del team a Locarno Pro, la produttrice Melissa Byrne, della Schuldenberg Films, ci ha dichiarato: "Ci siamo divertiti molto a proiettare il film sabato agli interessati e abbiamo ricevuto un feedback molto prezioso e importante da rappresentanti di vendita mondiali, sceneggiatori, curatori e programmatori d'essai sullo stato attuale del film, che è ancora in fase di montaggio. Siamo entusiasti di incorporare i feedback nel nostro film, che sarà terminato a gennaio 2023".

Elaha - Milena Aboyan
"La proiezione al First Look è stata un'esperienza incredibilmente bella e ricca per noi. Poter presentare per la prima volta a un pubblico il film a cui abbiamo dedicato tanto tempo l'anno scorso, passando da un piccolo gruppo e proiettarlo in un cinema, è stato meraviglioso. Il feedback è stato molto positivo", ha raccontato a Cineuropa la produttrice Janina Sara Henneman, di Kinescope Film. Elaha si concentra su una giovane donna che lotta ogni giorno per una fetta di autonomia sul campo di battaglia del patriarcato. Aboyan ha scritto la sceneggiatura insieme a Constantin Hatz. Christiopher Behrmann è il direttore della fotografia, mentre Kilian Oser si occuperà della colonna sonora. Hennemann produce insieme a Emina Smajić e Mathias Greving, in coproduzione con Igor Dovagal per Essence Film.

Empty nests – Behrooz Karamizade (Germania/Iran)
Amir, un giovane disoccupato dell'Iran settentrionale, ha trovato il suo grande amore a Narges. Quando un conoscente della sua famiglia inizia a corteggiarla, Amir è costretto ad agire, ma nel tentativo di guadagnare i soldi per la sposa, si trova invischiato nelle violente contrattazioni della mafia del caviale. Questa è la premessa del nuovo progetto prodotto da Eva Kemme e Ansgar Frerich per Basis Berlin Filmproduktion, e coprodotto da Living Pictures Production e dalla compagnia iraniana Rainy Pictures, con il sostegno di BKM, HessenFilm und Medien, Kuratorium junger Deutscher Film e DFFF. Il distributore è Port au Prince. "Il First Look è stata l'occasione perfetta per presentare per la prima volta il nostro progetto agli agenti di vendita e ai festival in una fase avanzata di montaggio. Molti dei più importanti programmatori di festival europei e nordamericani erano presenti alla proiezione e durante il meet-and-greet abbiamo ricevuto un feedback molto personale", ha commentato Kemme.

One Last Evening - Lukas Nathrath
Questa tragicommedia segue una giovane coppia che vuole ripartire da zero trasferendosi da Hannover a Berlino. Lei è un medico in ascesa, lui un cantautore di talento ma senza contratto. Per salutare, organizzano una cena d'addio nel loro appartamento vuoto. Ma i loro amici disdicono e si presentano ospiti non invitati. Ben presto la cena perde il controllo, portando alla luce desideri, paure nascoste e bugie. Dopo la proiezione in anteprima del suo film, Nathrath ci ha rivelato: "Per quanto ne sappiamo, è stato accolto molto bene; si tratta di una tragicommedia, quindi ovviamente vogliamo che il pubblico rida, e per una proiezione industriale, che di solito è più riservata di una proiezione per il pubblico, siamo rimasti sorpresi da quante risate e sussulti ci siano state nei momenti cruciali". Il film è una produzione Klinkerfilm.

Three Lives LongFelicitas Korn
Korn racconta la storia di un ragazzo orfano in cerca di stabilità, di uno spacciatore di coca in cerca di potere e di un'alcolizzata piena di desiderio d'amore che lottano per la loro vita nel giro della droga. La decisione di uno porta al destino dell'altro e questa spirale in discesa li porta rapidamente verso l'abisso. "Felicitas Korn è una regista di grande talento. La sua sceneggiatura ci ha affascinato fin dall'inizio per la sua struttura narrativa intelligente e originale. Siamo riusciti a mettere insieme un ottimo cast e a completare le riprese nonostante l'interruzione dovuta al Covid. Proiettare il nostro montaggio attuale al First Look è stata una grande esperienza e ci ha permesso di ricevere preziosi input da parte degli addetti ai lavori. [...] Nel frattempo, la sceneggiatura è stata pubblicata come romanzo e crediamo che il film finito troverà il suo spazio per il pubblico e i festival a livello nazionale e internazionale", ha dichiarato Philipp Kreuzer, di Maze Pictures, che ha prodotto il film insieme a Kathrin Haase di U5 Filmproduktion.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese da Alessandro Luchetti)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Leggi anche

Privacy Policy