email print share on Facebook share on Twitter share on LinkedIn share on reddit pin on Pinterest

ROMA 2022 Alice nella Città

Alice nella Città festeggia il suo 20° anno con un programma più raccolto e una parata di star

di 

- La sezione autonoma e parallela della Festa di Roma dedicata ai più giovani si svolgerà dal 13 al 23 ottobre con 12 film in concorso internazionale e 8 nella competizione italiana

Alice nella Città festeggia il suo 20° anno con un programma più raccolto e una parata di star
La maternal di Pilar Palomero

“Un programma più raccolto ma che scava più a fondo, concentrandosi sulla fase della pubertà, i rapporti padre-figli, i riti di passaggio, la ricerca d’identità”. Così Gianluca Giannelli, storico direttore artistico insieme a Fabia Bettini, presenta la nuova edizione di Alice nella Città, la sezione autonoma dedicata alle giovani generazioni che si svolgerà parallela alla Festa del Cinema di Roma dal 13 al 23 ottobre, e che quest’anno festeggia il suo 20° anniversario con un ospite d’eccezione: “il gladiatore” Russell Crowe. L’attore neozelandese presenterà in anteprima mondiale ad Alice (in coproduzione con la Festa di Roma) il suo secondo film dietro la macchina da presa, Poker Face, ritirerà un Premio Speciale e parteciperà a una masterclass aperta alle scuole di cinema e al pubblico.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il programma conta 12 opere in Concorso, 3 film Fuori Concorso, 8 titoli nella competizione Panorama Italia (più 4 proiezioni speciali) e 4 Eventi Speciali. Il film d’apertura sarà l’opera prima-fenomeno statunitense Marcel The Shell With Shoes On di Dean Fleischer-Camp, “un Piccolo Principe 4.0” con protagonista una conchiglia parlante. I titoli europei in concorso sono La maternal [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pilar Palomero
scheda film
]
di Pilar Palomero, Close [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lukas Dhont
scheda film
]
di Lukas Dhont, Cet été-là di Eric Lartigau (con Gael Garcia Bernal e Marina Foïs), Hawa [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
di Maïmouna Doucouré, le opere prime Nos cérémonies [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Simon Rieth
scheda film
]
di Simon Rieth e il vincitore all’ultimo Certain Regard di Cannes Les Pires [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Romane Gueret e Lise Akoka
scheda film
]
di Lise Akoka e Romane Gueret; l’unico titolo italiano in gara è il documentario Il cerchio di Sophie Chiarello, protagonisti i bambini della sezione B della scuola elementare Manin di Roma. In concorso, dagli USA, anche Armageddon Time di James Gray (in coproduzione con la Festa), I Love My Dad di James Morosini, Signs of Love di Clarence Fuller (con Rosanna Arquette), e dal Canada Before I Change My Mind di Trevor Anderson.

Fuori concorso, l’horror Cerdita [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carlota Pereda
scheda film
]
di Carlota Pereda, il doc danese A House Made of Splinters [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Simon Lereng Wilmont e l’opera prima britannico-americana Aftersun [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
di Charlotte Wells (con Paul Mescal; regista e attore incontreranno il pubblico di Roma). In proiezione speciale, la serie italo-tedesca Corpo libero, thriller di formazione ambientato nel mondo della ginnastica artistica femminile diretto da Cosima Spender e Valerio Bonelli, e il documentario canadese Backlash: Misoginy in The Digital Age di Léa Clermont-Dion e Guylaine Maroist, sulla cyber-misoginia.

Panorama Italia propone, fra gli altri, l’horror emozionale Piove [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Paolo Strippoli, L’uomo sulla strada [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gianluca Mangiasciutti (film d’apertura), Il ritorno di Stefano Chiantini (con la popolare cantante Emma Marrone, che incontrerà il pubblico, e Fabrizio Rongione), il nuovo film di Fabio Mollo My Soul Summer, che vede l’esordio al cinema della cantante vincitrice di X Factor Casadilego. Tra le proiezioni speciali, il documentario Mahmood di Giorgio Testi, in cui la celebre popstar racconta sé stesso. Tra gli Eventi Speciali, Il ragazzo e la tigre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Brando Quilici e Heart of Oak [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Laurent Charbonnier e Michel Seydoux.

Torna anche quest’anno Sintonie, la linea di programma in collaborazione con la Mostra di Venezia che propone quattro film presentati all’ultima edizione di Orizzonti: sono Notte fantasma [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Fulvio Risuleo, Hanging Gardens [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ahmed Yassin Al Daradji
scheda film
]
di Ahmed Yassin Al Daradji, Innocence [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Guy Davidi
scheda film
]
di Guy Davidi, Bread and Salt [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Damian Kocur
scheda film
]
di Damian Kocur. Completa il programma una selezione di 28 cortometraggi, tra cui Feliz Navidad, l’esordio dietro la macchina da presa dell’attrice Greta Scarano.

Il premio al miglior film sarà assegnato da una giuria di 35 ragazzi tra i 16 e 19 anni. Il miglior film italiano sarà eletto da una giuria composta dai registi Riccardo Milani e Massimiliano Bruni, l’attrice Milena Mancini, l’attore Giampaolo Morelli e la cantante Tosca. Novità di quest’anno è l’istituzione del Premio Corbucci alla distribuzione; presidente di giuria è il regista Gabriele Mainetti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy