email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2005 Apertura

"La libera circolazione delle idee e dei talenti"

di 

La fate buone del cinema europeo si sono affacciate ieri sera sulla culla della 62ma edizione della Mostra, che ha accolto per la sua cerimonia d'apertura Thierry Frémaux, Direttore del Festival di Cannes, il suo omologo berlinese, Dieter Kosslick ed il Presidente di Locarno, Marco Solari. Questa manifestazione di sostegno fuori dal comune nell'ambiente ultra concorrenziale delle grandi manifestazioni della 7ma arte nel mondo, saluta senza dubbio il lavoro svolto dal selezionatore veneziano, Marco Muller che ha messo insieme quest'anno un programma assai variegato. Tra gli altri invitati alla serata d'apertura, figuravano, in particolare, John Woo, David Cronenberg ed il ministro italiano della Cultura, Rocco Buttiglione.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

E' con una citazione del regista francese François Truffaut che l'attrice spagnola Inès Sastre, madrina del festival quest'anno, ha aperto la 62ma Mostra: "Avere un'idea sul cinema significa avere un'idea sul mondo, perché il cinema è l'arte che più di tutte permette la libera circolazione delle idee e dei talenti". Un richiamo che ha preceduto l'apertura ufficiale di Davide Croff, Presidente della Biennale di Venezia. Poco prima della serata, la conferenza stampa della Giuria del Concorso si è svolta a passo spedito. Battezzato "Presidente operaio" da Marco Muller, lo scenografo italiano Dante Ferretti ha in particolare ricordato ai giornalisti italiani che la giuria lavorerà democraticamente senza avvantaggiare le tre produzioni italiane in lizza. Aperta ieri sera da Seven Swords del cineasta di Hong-Kong Tsui Hark, la Mostra rientrerà nel vivo con i due primi candidati al Leone d'Oro: George Clooney (Goodnight and good luck) e Manoel de Oliveira con Espelho magico.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy