email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2005 Eventi

76 film italiani per Annecy

di 

Approfittando della Mostra veneziana e dell'ospitalità di Cinecittà Holding e dell'AIP sulla terrazza dell'Hotel Excelsior, il festival del film italiano di Annecy ha svelato oggi il programma della sua 23ma edizione che si svolgerà dal 28 settembre al 4 ottobre prossimi. Figurano nel menu un totale di 76 film, che includeno lungo e cortometraggi, fiction e animazione, omaggi e anteprime, senza dimenticare gli incontri professionali. La selezione competitiva comprende quest'anno nove lungometraggi e nove corti scelti fra la produzione italiana più recente. In testa alla lista si pongono Alla luce del sole di Roberto Faenza, Il resto di niente di Antonietta De Lillo, La passione di Giosue l'ebreo di Pasquale Scimea e Saimir [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Francesco Munzi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Per il resto, 21 lungometraggi di fiction cinematografica, tre documentari e un film d'animazione offriranno il tradizionale panorama esplorativo sulla produzione italiana ancora inedita in Francia. Da notare, in questa sezione, La bestia nel cuore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Cristiana Comencini, Volevo solo dormirle addosso di Eugenio Capuccio, La Febbre di Alessandro D'Alatri, Certi bambini dei fratelli Andrea e Antonio Frazzi, Vento di terra [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Vincenzo Marra, Ma quando arrivano le ragazze di Pupi Avati o ancora Gas di Luciano Melchionna. Aperto da Quando sei nato, non puoi più nasconderti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marco Tullio Giordana
intervista: Riccardo Tozzi
scheda film
]
di Marco Tullio Giordana, il festival prevede anche un omaggio al cinema della città di Bologna e della regione Emilia-Romagna.

Sul versante dei professionisti, l'incontestabile vedette dell'edizione sarà il produttore Riccardo Tozzi, responsabile dell'area creativa di Cattleya (vd. intervista), che terrà una lezione di cinema e proporrà dieci film prodotti dalla società. Una tavola rotonda, infine, si svolgerà sul tema delle coproduzioni italo-europee.
Guidato dal delegato generale Pierre Todeschini e dal programmatore artistico Jean Gili, il festival di Annecy beneficia, come noto, del sostegno del Centre National de la Cinématographie (CNC), della Direzione Generale per il Cinema, di AIP-Filmitalia e dell'Anica.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy