email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Regno Unito

A Londra la giornata della co-produzione europea

di 

Il MEDIA Desk inglese sta organizzando per il 25 ottobre un forum di un giorno sulla co-produzione europea, durante il quale diversi produttori di altre nazionalità discuteranno delle loro esperienze e offriranno i loro punti di vista sulle co-produzioni con l’Inghilterra.
Il programma, intitolato Co-production Express si concentrerà su cinque casi di recenti co-produzioni europee di successo, che saranno presentati e discussi dai rispettivi co-produttori.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I produttori di Merry Christmas [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Christian Carion
intervista: Christophe Rossignon
scheda film
]
di Christian Carion, Philip Boeffard di Nord-Ouest Production (Francia), Patrick Quinet di Artémis Productions (Belgio), Bertrand Faivre e Kate Ogborn di The Bureau (Inghilterra) affronteranno l’argomento della coproduzione come strumento economico finalizzato ad incrementare l’accesso ai fondi al di là dei confini nazionali.
The Best Man di Stefan Schwartz sarà usato dai co-produttori Neil Pelow di The Works Media Group (Inghilterra), Ildiko Kemeny di Hungarian Connection (Hungary) e Benjamina Mirnik di Pitorion Pictures (Germania) per analizzare e comprendere quale tipo di progetto originato in Inghilterra possa trarre beneficio dalla collaborazione con l’Europa dell’est.
I co-produttori di Only Human di Dominic Harari e Teresa Pelegri, Mariela Besuievsky di Tornasol Films (Spagna), Adrian Sturges di Picture Farm (Regno Unito), Patrick Cassavetti di Greenpoint Films (Regno Unito) spiegheranno come una commedia contemporanea spagnola possa essere realizzata con fondi pubblici inglesi. Alla discussione prenderà parte anche Jan-Jacob Lousberg, responsabile per le co-produzioni all’UK Film Council.
Peter Aalbeck Jensen e Peter Garde della danese Zentropa saranno sul palco per parlare insieme al co-produttore Tedesco Bettina Brokemper di Heimat Film, della realizzazione di Dear Wendy di Thomas Vinterberg, una co-produzione Danimarca/Francia/Inghilterra/Germania. Si esprimeranno anche sulla questione dell’uso della lingua inglese per le produzioni di quei paesi la cui lingua non ha un’ampia portata di penetrazione come anche della capacità dei paesi europei di trattenere in patria i propri registi di successo.
Infine, il produttore francese Cedomir Kolar di ASAP Productions, il produttore Tedesco Jens Meurer di Egoli Tossell e Thomas Eskilsson del riuscitissimo fondo regionale svedese Film i Väst affronteranno il tema dei pro e i contro della co-produzione con l’Inghilterra.

Si potrà partecipare all’evento gratuitamente, ma si dovrà poter dimostrare un’esperienza significativa nell’ambito della co-produzione. La scadenza per l’iscrizione è venerdì 30 settembre.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy