email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Il cinema inglese attraversa la Manica

di 

Prende il via oggi la 16/a edizione del Festival del cinema britannico di Dinard, tradizionale appuntamento che ha visto in passato la presenza di registi come Shane Meadows, Peter Webber, Paul Greengrass, Asif Kapadia, Stephen Daldry, Peter Cattaneo e Michael Winterbottom. Fino a domenica, i sei lungometraggi in concorso e le 15 anteprime previste permetteranno di farsi un'idea delle ultime tendenze del cinema di oltre Manica che si annuncia, dicono gli organizzatori, come il riflesso delle angosce dei cittadini britannici, spesso trattate con i toni della commedia. La giuria, presieduta da Régis Wargnier, giudicherà i film Opal Dream di Peter Cattaneo, Colour me Kubrick di Brian Cook, Festival di Annie Griffin, In My Father's Den di Brad McGann, Gypo di Jan Dunn e Stoned di Stephen Woolley.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La città balneare bretone propone anche un ricco programma di anteprime: in apertura c'è Yes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sally Potter, poi Wallace and Gromit [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Nick Park e Steve Box (leggi la news ) e una serata di gala per l'horror The Descent [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Neil Marshall, già presentato fuori concorso a Venezia (leggi qui). Sono in programma anche Mrs. Henderson Presents di Stephen Frears, il film choc di Cannes 2005 The Great Ecstasy of Robert Carmichael di Thomas Clay (leggi qui), Ladies in Lavender [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Charles Dance, Shooting Dogs di Michael Caton-Jones, ma anche Isolation di Billy O'Brien, Short Order di Anthony Byrne, On a Clear Day di Gaby Dellal, Love + Hate di Dominic Savage, Wah-Wah di Richard E. Grant e Pride and Prejudice di Joe Wright. Da segnalare anche due film firmati da due registi francesi (Bye Bye Blackbird [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Robinson Savary e Palais-Royal di Valérie Lemercier), gli omaggi a Neil Jordan (con anche il suo ultimo film Breakfast on Pluto [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e a Nicholas Roeg, e un programma di corti realizzati dagli studenti della NFTS e della Fémis. Un programma ricco che sicuramente darà un buon impulso alla distribuzione dei film britannici in Francia, con la benedizione dell'UK Film Council e del Centre National de la Cinématographie (CNC), partner della manifestazione.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy