email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Bordeaux nel segno delle donne

di 

La coproduzione elvetico-romena Ryna [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ruxandra Zenide ha vinto sabato l'Onda d'oro per il miglior film della settima edizione del Festival internazionale del cinema al femminile di Bordeaux. La giuria presieduta da Marisa Berenson ha anche premiato Distorsion di Haïm Bouzaglo (prodotto dai parigini di Mazel Productions) con l'Onda per la migliore regia. Quanto agli attori, hanno vinto Annette Bening per La diva Julia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'ungherese Istvan Szabo (che ha anche conquistato il premio del pubblico) e Hannu-Pekka Björkman per il suo ruolo in For the living and the dead del finlandese Kari Paljakka.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il festival si è aperto con Saint Jacques... La Mecque di Coline Serreau per chiudersi con Palais Royal ! di Valérie Lemercier. Da segnalare la presenza in concorso di Dark Horse [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del danese Dagur Kári e di Czech Dream di Vít Klusák e Filip Remunda, mentre la sezione Découvertes includeva molte opere europee, tra le quali Mon Nikifor del polacco Krzysztof Krause, la coproduzione germano-italo-britannica Sergeant Pepper [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sandra Nettelbeck, Gli sposi del greco Pantelis Voulgaris o ancora Acteurs à tout prix del tedesco Andres Veiel. Infine, Welcome home di Andreas Gruber (Austria) è stato proiettato in anteprima e uscirà nei cinema francesi il 18 gennaio 2006.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy