email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FINANZIAMENTI Irlanda

Il budget dell’IFB incrementato del 21%

di 

Lo scorso venerdì John O’Donogue, ministro irlandese delle arti, lo sport ed il turismo, ha annunciato che il budget complessivo dell’Irish Film Board (IFB) del 2006 per la produzione e lo sviluppo sarà incrementato del 21%, sino a 15 milioni di euro.

"Insieme al fondo supplementare di 1.5 milioni di euro reso disponibile dall’ente quest’anno, l’allocazione delle risorse per il 2006 riflette l’importanza conferita dallo stato all’industria del cinema e dell’audiovisivo, oltre che il riconoscimento del ruolo essenziale giocato dall’Irish Film Board e l’impegno del governo nel sostenere la sua positiva attività", ha detto il ministro irlandese, che spera che l’aumento dei finanziamenti contribuisca “non solo ad alleviare le recenti difficoltà vissute dall’industria, ma anche a sottolineare la serietà con cui il governo considera il ruolo chiave del settore audiovisivo nell’ambito della vita economica e culturale del paese”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’istituzione di questo finanziamento supplementare è finalizzata alla promozione del settore della produzione che quest’anno ha avuto qualche difficoltà nell’attrarre produzioni internazionali – nonostante il suo incentivo fiscale noto come Section 481 – e che sino ad autunno ha avuto un ritmo piuttosto lento. Ma il 2006 dovrebbe portare risultati migliori, con il completamento di un serie di film attualmente in fase di produzione, come Middletown di Brian Kirk, The Front Line di David Gleeson, Puffball di Nick Roeg, In Like Flynn di Niall Heery, e 48 Angels di Marion Comer.

James Morris, presidente dell’IFB ha detto che con questo budget più alto, l’IFB, guidato Simon Perry, nuovo amministratore delegato, in carica dal prossimo anno, introdurrà una serie di nuove iniziative di supporto

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy