email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

MERCATO Paesi Bassi

Paradise Now è il film olandese più venduto

di 

Paradise Now  è il film olandese più venduto

Sebbene in competizione per l'Oscar 2006 con i colori palestinesi, il film drammatico sui kamikaze islamici Paradise Now [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
è stato finanziato principalmente da produzioni europee e, tra queste, la maggioritaria è stata la Augustus Film di Amsterdam. Il film del regista e co-sceneggiatore Hany Abu-Assad (che vive nei Paesi Bassi), è stato eletto film olandese dell'anno durante la recente assegnazione del Vitello d'oro, e si è confermato un successo per la società di vendite estere Celluloid Dreams.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Holland Film, l'agenzia per la promozione del cinema olandese, ha annunciato che, con trattative chiuse per 80 paesi al di fuori dei confini nazionali, il film è diventato uno dei maggiori successi olandesi almeno dal 1993, da quando la Holland Film ha cominciato a registrare i dati relativi alle vendite internazionali. Il record precedente spettava al film premio Oscar Karakter (Character), che era stato venduto in 63 paesi.

Agli inizi di gennaio il film, che ha avuto la sua anteprima alla Berlinale del 2005, si è aggiudicato il Golden Globe per il migliore film straniero. Il produttore olandese Bero Beyer ha detto che, dopo la vittoria del Globe, sarebbe rimasto deluso se il film non avesse ricevuto una nomination agli Oscar; Qualcuno dice di averlo sentito dire che "la passerella dà dipendenza, e la vittoria del Globe fa diventare avidi". La nomination agli Academy Awards ha naturalmente incoraggiato l'interesse dei distributori stranieri. Paesi che si annoverano raramente tra i compratori di cinema olandese hanno acquistato i diritti di Paradise Now, inclusi l'Iran, l'Egitto, il Giappone, il Brasile ed il Marocco.

Paradise Now è stato prodotto da Augustus Film, in co-produzione con la società tedesca Razor Film Produktion, la francese Lumen Films, i partner israeliani Hazazah Film e Lama Productions, con il supporto finanziario di Arte France Cinéma, di Eurimages, del Filmstiftung Nordrhein-Westfalen, del Filmboard Berlin-Brandenburg e del fondo per il cinema olandese. I vincitori del premio Oscar verranno resi noti il 5 marzo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy