email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Polonia

Cinema europeo ambulante

di 

Cinema europeo ambulante

Promuovere i film europei, soprattutto quelli che hanno difficoltà a raggiungere il pubblico in Polonia – è questo il primo obiettivo degli organizzatori del Festival del cinema europeo che apre oggi i battenti a Varsavia per la sua undicesima edizione. Quest’anno il festival itinerante si terrà in 7 città polacche fino al 4 giugno.

Nel quadro della manifestazione gli spettatori potranno vedere 30 film. Dodici recenti produzioni europee inedite in Polonia sono state selezionate per il concorso. Altri dodici film degli ultimi anni, ma ancora non distribuiti, saranno invece presentati nel quadro del "Panorama del cinema europeo ". "Le frontiere aperte" è il titolo della sezione che presenterà sei film realizzati in coproduzione, aventi per soggetto il ruolo dell’Europa nel mondo di oggi. Una sezione supplementare è prevista a Varsavia: nel quadro di "Maestri del cinema europeo" il pubblico vedrà i film di Forman, Fassbinder, Pasolini, Tarkovski, Kieślowski e di tanti altri.
Il festival è organizzato dal circuito di multiplex Silver Screen in cooperazione con le ambasciate di Francia e Portogallo e con l’Istituto italiano di cultura. Per la prima volta i film saranno proiettati nelle sale d’essai.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

In concorso:

Iluzija (Mirage) - Svetozar Ristovski
(Macedonia/Austria)

Le couperet [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Costa-Gavras
(Francia)

Due volte lei [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Dominik Moll
(Francia)

Masz na imię Justine (Your Name Is Justine) - Franco de Peńa
(Polonia/Lussemburgo)

Los abajo firmantes (With George Bush on my Mind) - Joaquín Oristrell
(Spagna)

Omagh - Pete Travis
(Irlanda/Gran Bretagna)

Dalecarlians [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maria Blom
scheda film
]
- Maria Blom
(Svezia)

Saimir [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Francesco Munzi
(Italia)

Stiilipid (Shop of Dreams) - Peeter Urbla
(Estonia)

Enduring Love [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Roger Michell
(Gran Bretagna)

Ultranova [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bouli Lanners
scheda film
]
- Bouli Lanners
(Belgio/Francia)

Noite escura (In the Darkness of the Night) - João Canijo
(Portugal)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy