email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

SPETTATORI Francia

Trend positivo : + 31,6 % in aprile

di 

Continua il trend positivo della frequentazione delle sale francesi nel 2006 con 20,56 milioni di presenze nel mese d’aprile, una crescita del 31,6 % rispetto allo stesso periodo del 2005. Secondo i dati pubblicati ieri dal Centre National de la Cinématographie (CNC - Centre National de la Cinématographie), i primi quattro mesi sono tutti in segno positivo. In totale, da gennaio ad aprile 2006 il numero di spettatori ammonta a 72,65 milioni, in aumento del 19,5 % rispetto ai primi quattro mesi del 2005.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Se l’effetto Les Bronzés 3 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Patrice Leconte (10,3 milioni di spettatori) aveva dopato il mese di marzo con una crescita del 36,7 %, gli eccellenti riultati di aprile sono da mettere in conto a diversi film. Oltre all’impatto L’era glaciale 2 (6 milioni di spettatori), molti titoli hanno contribuito. Così La Doublure [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Francis Veber che raggiunge quota 2,9 milioni di spettatori in sei settimane, OSS 117, Le Caire nid d’espions [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michel Hazanavicius, a 1,6 milioni in tre settimane, Astérix et les Vikings [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del danese Stefan Fjeldmark a 1,1 milioni in quattro e Jean-Philippe [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Laurent Tuel a 1,2 in cinque settimane. E la crescita prosegue a ritmo serrato perché Camping [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Fabien Onteniente ha debuttato il 26 aprile ed è già a quota 2,7 milioni in 12 giorni. Dei risultati che permettono al cinema francese di occupare il 51,2 % della quota di mercato dall’inizio dle 2006 contro il 39,7 % dei film americani.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy