email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Ungheria

L’Oppio di Ulrich Thomsen

di 

La star danese Ulrich Thomsen è stata arruolata dal regista ungherese János Szász (Woyzeck) per interpretare lo psichiatra Brenner nella co-produzione ungherese/tedesca/Britannica Opium, basata sui diari ‘infami’ di Geza Csath, contemporaneo di Freud, in fase di riprese a Komarom, nel nord dell’Ungheria. Il film è prodotto da Andras Hamori ( Senza destino [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Pal Sandor per H20 Motion Pictures/ Hunnia Filmstúdió con la tedesca Euro Arts e Forward Films nel Regno Unito, ed il supporto di Eurimages.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Opium è il terzo lungometraggio di Szász, dopo Woytech e The Whitman Boys, candidati ungheresi come Migliori Film Stranieri agli Oscar rispettivamente nel 1995 e nel 1998. In questo nuovo film, Ulrich Thomsen –visto recentemente in Le mele di Adamo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Anders Thomas Jensen
intervista: Mads Mikkelsen
intervista: Tivi Magnusson
scheda film
]
di Anders Thomas Jensen, Brothers [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Susanne Bier e Le crociate di Ridley Scott, interpreta il dottor Josef Brenner, il cui approccio rivoluzionario alla malattia mentale viene controbilanciato dalla dipendenza dalla morfina e l’ostracismo della medicina tradizionale. La sua attrazione per la paziente Gizella lo spinge ad un incontro distruttivo di mente e corpo, portandolo a contemplare il sacrificio di lei per soddisfare la sua fame di sapere e notorietà.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy