email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2006 Mercato / Islanda

Una Katapult per Dagur Kari

di 

Il filmmaker islandese Dagur Kari dirigerà Ryan Gosling e Tom Waits nel suo primo film in inglese, The Good Heart, appena aggiunto alla line-up di Katapult Film Sales a Cannes. Il talentuoso regista del pluripremiato Noi Albinoi (2003) e Dark Horse [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, selezionato, lo scorso anno, per la sezione Un Certain Regard, inizierà le riprese del film dal prossimo autunno.

The Good Heart narra la vicenda di giovane senza casa, Lucas, che incontra per caso Jacques, solitario proprietario di un bar in rovina che lotta per la vita dopo il quinto arresto cardiaco. Jacques decide di dare lezioni a Lucas, in modo da gestire il bar dopo la sua morte. Tutto va secondo i piani, fino a che April, hostess europea, non capita nel bar, ubriaca.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film sarà prodotto in Islanda da Skuli Fr. Malmquist e Thor Sigurjonsson per Zik Zak Production, ed il produttore esecutivo sarà il veterano islandese Joni Sighvatsson (Wild at Heart), ormai di stanza negli Stati Uniti.

Sighvatsson, fondatore, due anni fa, della losangelina Katapult Film Sales assieme all’ex Presidente di Trust Film Sales Thomas Mai, è inoltre co-produttore dell’atteso Zidane: A XXI Century Portrait, presentato in anteprima fuori concorso il 22 maggio. Il film ritrae, in azione e nella realtà, la star del calcio Zinedine Zidane, e rappresenta il debutto registico del francese Philippe Parreno e del britannico Douglas Gordon. Katapult si occuperà anche delle vendite del film, co-prodotto in Francia da Anna Lena Films.

Katapult ha, inoltre, appena acquisito The Hawk is Dying del filmmaker statunitense Julian Goldberger, in proiezione oggi alla Quinzaine des Réalisateurs, e rappresenta l’intrigante Destricted, collezione di sette espliciti corti di acclamati artisti e registi come il francese Gaspar Noé, la serba Marina Abramovic e lo statunitense Larry Clark, che verrà presentato alla Semine de la Critique il 23 maggio.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy