email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2006 Un Certain Regard / Premi

Premiate le coproduzioni con l'Europa

di 

Premiato il coinvolgimento delle società del Vecchio continente nella produzione di film del resto del mondo alla consegna dei premi di Un Certain Regard. Il Grand Prix assegnato dalla giuria presieduta da Monte Hellman è andato a Luxury car del cinese Wang Chao, un film prodotto al 50 % dai francesi di Rosem Films, sostenuto da Arte France Cinéma e venduto da Celluloid Dreams.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Premio speciale della giuria è andato all'australiano Ten canoes di Rolf De Heer, che si può inserire nella tendenza dei produttori europei a cercare talenti extraeuropei, considerato che questo lungometraggio venduto dai francesi di Wild Bunch è stato prodotto dalla Fandango Australia, una filiale creata dal produttore italiano Domenico Procacci. Quanto al premio del presidente della giuria, quest'anno ha incoronato Meurtrières [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del francese Patrick Grandperret (leggi l'articolo), una produzione di Sylvie Pialat per Les Films du Worso, anch'esso venduto da Wild Bunch.

Infine il premio dell'interpretazione è stato condiviso da due attori: Dorothea Petre per The Way I Spent the End of the World [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del Rumeno Catalin Mitulescu (coprodotto da Films Pellés e venduto da Pyramide - vedi l'articolo) e Don Angel Tavira per El violin del messicano Francisco Vargas, venduto da Memento Films.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy