email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ISTITUZIONI Italia

La regione Lazio alla Festa di Roma

di 

La regione Lazio partecipa alla Festa Internazionale del Cinema di Roma (13-21 ottobre) con una serie di iniziative incentrate sui temi della coproduzione europea, della promozione di nuovi strumenti finanziari per il cinema, sviluppo di nuove tecnologie e talenti, attenzione alla ricerca e alla diversità culturale.

Socio della Festa del Cinema, con un finanziamento di un milione e mezzo di euro, la regione Lazio prende parte all'evento capitolino perché ''la Festa del Cinema avrà delle ripercussioni importanti sul distretto più importante per l'audiovisivo", ha detto Piero Marrazzo, presidente della regione Lazio. "Questo evento costruisce un ponte tra chi fa cinema, chi ama il cinema e chi va al cinema, un settore sul quale lavoreremo attraverso la Film Commission, per 365 giorni l'anno''.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La Film Commission di Roma e del Lazio debutterà alla Festa del Cinema inaugurando un laboratorio di incontro e di ascolto dei professionisti del settore. Inoltre, il 18 ottobre si terrà in Campidoglio l'incontro internazionale ''Terre di cinema'', a cui partecipano le regioni europee in cui l'industria audiovisiva rappresenta una scelta di sviluppo. Il convegno sarà l'occasione per la firma della Convenzione tra rappresentanti politici di regione Lazio, regione Ile de France di Parigi e regione Berlino Brandeburgo, in cui verranno decise le risorse finanziarie e organizzative per nuovi progetti cinematografici in coproduzione, pensati per il mercato europeo.

A quello del 18 si aggiungono altri due appuntamenti importanti. Quello del 19 ottobre è in occasione del "Locations Tour", che darà la possibilità a registi e produttori stranieri di scoprire i luoghi del cinema della regione, dalle ville ai castelli, ai paesaggi più belli dove poter far nascere nuove storie.

L’altro sarà il 20 ottobre in collaborazione con EUROVISIONI e dedicato alla Coalizione italiana per la diversità Culturale, a testimonianza dell’impegno della Regione Lazio per favorire l’approvazione da parte del Parlamento italiano della risoluzione UNESCO a favore della diversità culturale. "Ci occuperemo dell’offerta digitale e della sua distribuzione", ha affermato in proposito Luciana Castellina, vicepresidente di EUROVISIONI.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy