email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Belgio

Gand tra omaggi e scoperte

di 

La 33ma edizione del Festival International du Film de Flandre-Gand (11-21 ottobre) sarà ricca di film e eventi e aprirà i battenti con la pellicola del momento: Il profumo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Tom Tykwer, primo di 14 film in un concorso nel quale figurano 8 titoli europei tra cui Transylvania [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
che sarà presentato da Tony Gatlif in persona, Relatives dell’ungherese Itsván Szabó, due film fnlandesi (Frozen City [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Aku Louhimies
intervista: Markus Selin
scheda film
]
di Aku Louhimies e Le luci della sera [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Aki Kaurismäki), la coproduzione anglo-spagnola di Manuel Herga, Salvador [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Slumming [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell’austriaco Michael Glawogger e il francese Nocturnes di Henri Colomer. I film saranno giudicati dalla giuria presieduta da Jan Harlan, produttore di Stanley Kubrick.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Festival riprende dal 4 ottobre fino al gennaio del 2007 l’esposizione Stanley Kubrick presentata due anni fa a Francoforte, e organizzata dalla vedova del grande regista in 1300 m2 dove saranno esposte fotografie, documenti, scenografie, costumi dei suoi film. Inoltre, la retrospettiva integrale delle sue opere e una dibattito tra Jan Harlan e il critico francese Michel Ciment, altro membro della giuria. Altro evento clou del festival è l’omaggio a Agnès Varda con la mostra delle sue video-installazioni, una retrospettiva dei film e il premio Joseph Plateau Lifetime Achievement Award.

Tra le altre sezioni del festival, oltre a numerose anteprime (The Queen [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Andy Harries
intervista: Stephen Frears
scheda film
]
, Princess [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Requiem [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hans-Christian Schmid
intervista: Hans-Christian Schmid
intervista: Sandra Hueller
scheda film
]
, Anche Libero Va Bene [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Kim Rossi Stuart
scheda film
]
), un concorso di cortometraggi belgi e internazionali, documentari sulla musica. Poi, la sezione "World Cinema" con circa 50 film senza distributori in Belgio (Der Freie Will, Grouding [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Container de Lucas Moodysson, Le Dernier des fous [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dominique Barneaud
intervista: Laurent Achard
scheda film
]
e Song of Song [+leggi anche:
recensione
intervista: Gayle Griffiths
intervista: Josh Appignanesi
scheda film
]
) e la sezione "A Look Apart", con i più recenti film d’autore (Vincent Dieutre, Pedro Costa, Abderrahmane Sissako...) o opere prime, soprattutto di giovani registi tedeschi (Lucy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Henner Winckler e Longing [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Valeska Grisebach).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy