email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Austria

18 tedeschi alla Viennale

di 

18 tedeschi alla Viennale

Diciotto tra produzioni e coproduzioni costituiscono la squadra tedesca nelle varie sezioni della 44ma edizione della Viennale (13-25 ottobre), il più importante festival non competitivo austriaco, riconosciuto dalla FIAPF (associazione internazionale dei produttori).

Nella sezione dei lungometraggi sarà proiettato Brinkmanns Zorn di Harald Bergmann, You Told Me That You Love Me (Du Hast gesagt, Dass du mich Liebst) di Rudolf Thomé, The Kick (Der Kick) di Andres Veiel, Windows on Monday (Montag Kommen die Fenster) di Ulrich Koehler, Longing [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Sehnsucht) di Valeska Grisebach, Summer 04 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Sommer 04 an der Schlei) di Stefan Krohmer, e la coproduzione Le luci della sera [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Aki Kaurismaki (Finlandia/Germania/Francia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ci saranno inoltre sei film tedeschi nella sezione documentari: Hamburg Lectures (Hamburger Lektionen ) di Romuald Karmakar, Hommage an Ludwig Van Beethoven di Klaus Wyborny, Il Palazzo di Katharina Copony, Veruschka: A Life for the Camera (Veruschka – Inszenierung (M)eines Koerpers) di Paul Morrissey and Bernd Boehm, la coproduzione con l'Italia Balordi di Mirjam Kubescha e quella con Olanda e Francia My Life as a Terrorist: The Story of Hans-Joachim Klein (Ein Deutscher Terrorist – Die Geschichte des Hans-Joachim Klein) di Alexander Oey.

Infine nella sezione corti: Breakdance di Martin Brand, Casio, Seiko, Sheraton, Toyota, Mars di Sean Snyder, Counter di Volker Schreiner, Driver di Martin Brand e Kristall di Christoph Girardet and Matthias Mueller.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy