email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ESERCENTI Svezia

SF salva Astorias

di 

Cinema Astorias, casa di distribuzione specializzata in film d’essai, guidata da Mattias Nohrborg, è stata salvata dalla bancarotta dalla catena rivale SF Cinemas, che, giovedì scorso, ha firmato il contratto per acquisire tutti i suoi cinema regionali. Nove di essi verranno gradualmente chiusi, a parte quelli di Uppsala, Lund e Borlänge, ora di proprietà di SF. Astorias, invece, terrà le sue sale nelle città maggiori, a Stoccolma, Göteborg e Malmö.

“Sono felice per quest’accordo e mi sento sollevato”, ha commentato Nohrborg, Presidente di Astorias e della casa di produzione e distribuzione Triangel Film. Ammettendo però: “è un adattamento alla situazione del mercato delle sale svedesi. Allo stesso tempo, però, il nostro accordo con SF Bio ci ha aiutati ad uscire da una situazione difficile e finanziariamente critica”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

All’inizio della settimana, il secondo circuito di esercenti di Svezia ha dovuto richiedere alla corte distrettuale di Stoccolma la protezione dalla bancarotta, perché impossibilitata a pagare i creditori e a rimborsare il debito invalidante di 80 milioni di corone svedesi (8.6 milioni di euro), 7 dei quali (753.705 euro) dovuti allo Swedish Film Institute. Le difficoltà finanziarie della compagnia, ad ogni modo, erano già emerse la scorsa primavera, quando aveva sospeso il pagamento del 10% sui biglietti allo SFI.

Ciò nonostante, non sono lontani i giorni felici in cui i due distributori di film d’essai Triangle Film e Atlantic, insieme alla casa di produzione S/S Fladen avevano acquisito la catena Sandrew Metronome, sotto il nuovo nome di Astorias, composta da 22 cinema/89 sale in 15 città svedesi. “Un anno e mezzo fa, pensavo ci fosse spazio sul mercato per due catene di distribuzione nazionale”, ha detto Norhborg. “Devo però semplicemente ammettere di essermi in parte sbagliato. Questo è impossibile in molte città, a parte le maggiori, ed è stato difficile arrivare a realizzare che dovremo chiudere i cinema della catene che sono in perdita nel paese".

Norhborg, brillante buyer di film europei per molti decenni, ha inoltre addossato parte della responsabilità agli altri grandi distributori, per non aver alimentato Astorias con successi di box-office da maggio ad agosto, offrendo a SF Bio la distribuzione esclusiva di titoli come Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma e Il codice da Vinci.

SF Bio, che all’inizio del 2005 era stato escluso dalla competizione per l’acquisizione della catena Sandrew Metronome dalle autorità svedesi, può ora finalmente godere della sua posizione monopolistica, che ha già portato il 54% di share degli spettatori dai suoi 21 cinema e 206 sale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy