email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTA DI ROMA Fuori Concorso

Le relazioni pericolose di Susanne Bier

di 

Dopo il matrimonio [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sisse Graum Jørgensen
intervista: Susanne Bier
scheda film
]
(Efter Brylluppet / After the Wedding), di Susanne Bier è un dramma familiare asciutto e intenso allo stesso tempo, nello stile al quale ci ha abituati il cinema danese degli ultimi tempi e in particolare la regista ormai considerata uno degli autori scandinavi di punta.

Ma le "relazioni pericolose" che stanno alla base del film che rappresenterà la Danimarca alle nomination 2007 per l’Oscar sono solo l'architrave di una struttura che punta ad una riflessione sulle scelte che si compiono nella propria vita. "Dopo il matrimonio inquadra anche il rapporto tra Oriente e Occidente, tra India ed Europa, gli aiuti umanitari, l'ansia che pervade la nostra società, ma soprattutto che cosa succede quando qualcuno attua un piano di vita senza considerarne le conseguenze: ho voluto riflettere sulle aspettative mancate", ha spiegato la regista, arrivata alla Festa di Roma a pochi giorni dalla fine delle riprese del suo primo film americano, Things We Lost in the Fire, con Halle Berry e Benicio Del Toro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dopo il matrimonio racconta infatti di Jacob, un quarantenne che gestisce un orfanotrofio in India, costretto a chiudere per mancanza di fondi. Jacob accetta di tornare in Danimarca per discutere una donazione di 4 milioni di dollari offerta da un ricco uomo d’affari. Invitato al matrimonio della figlia del finanziere, Jacob scopre che la madre della ragazza è il suo grande amore del passato.

Susanne Bier torna con questo film a collaborare per la terza volta con lo sceneggiatore Anders Thomas Jensen (regista de Le mele di Adamo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Anders Thomas Jensen
intervista: Mads Mikkelsen
intervista: Tivi Magnusson
scheda film
]
, vedi il nostro focus), dopo (Open Hearts [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e Non desiderare la donna d’altri (Brothers) ) e si avvale della recitazione di attori molto popolari in Danimarca: Mads Mikkelsen, Rolf Lassgård e Sidse Babett Knudsen.

Il film, girato tra Danimarca e in India con un budget di 3 milioni di Euro, arriva nelle sale italiane il 22 dicembre, distribuito da Teodora Film. Tra febbraio e marzo 2007 il film sbarcherà anche in Germania e Francia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy