email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BOX OFFICE Ungheria

2006, l’anno di Krisztina Goda

di 

2006, l’anno di Krisztina Goda

Con oltre 336 milioni di forint (equivalenti a 1,3 M€) incassati al 3 dicembre, Children of Glory [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Krisztina Goda (prodotto e distribuito da Intercom - leggi la news) è diventato il maggior successo ungherese del 2006, superando Just Sex and Nothing Else (vedi l’articolo), il primo lungometraggio della giovane cineasta, uscito alla fine del 2005 in 32 copie da HungariCom e che ha terminato la sua carriera con 407 000 entrate e 331 milioni di forint di incasso. Sul terzo gradino del podio delle produzioni nazionali figura Glass Tiger 2 di Péter Rudolf (vedi la news), lanciato nel gennaio 2006 da Budapest Film in 37 copie e che ha attirato 304 000 spettatori per un totale di 268 milioni di forint di incasso (1 milione di euro all’incirca). Da notare che il titolo magiaro che segue al box-office annuale, Relatives di Istvan Szabo (distribuzione Intercom), ha registrato 186 000 entrate.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nata nel 1970, Krisztina Goda, che ha studiato regia alla British National Film and Television School e sceneggiatura all’UCLA (University of California, Los Angeles), fa un’entrata trionfale nel mondo del cinema ungherese. Da una commedia sottile a un grande film storico dal grosso budget, la giovane autrice ha lavorato due volte con due dei produttori magiari più potenti, specializzati in successi commerciali e stimati per la loro audacia: Gabor Kalomista (Megafilm Ltd) e Andrew G. Vajna (Intercom). Particolarmente atteso ora il prossimo progetto della regista, visto che questa doppia esperienza si può dire sia riuscita alla grande.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy