email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BERLINALE 2007 Svizzera

Premiati due documentari svizzeri

di 

Alla 57ma Berlinale, la Svizzera ha confermato l'ottima reputazione nel campo del documentario. Due film presentati al Forum internazionale del cinema giovane sono stati premiati da giurie indipendenti. Chrigu [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Xefilms), il film-testamento dei registi Jan Gassmann e Christian Ziörjen sulla malattia di quest'ultimo (poi deceduto), ha ottenuto così il Premio ecumenico di 2500 euro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Da parte sua, il cineasta Stefan Schwietert, vincitore del premio del cinema svizzero 2005 con Accordion Tribe, ha ricevuto due riconoscimenti per Heimatklänge [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Maximage, Zurigo), nuovo capitolo della sua esplorazione della musica tradizionale, con protagonista stavolta la voce umana. E si tratta del Premio della Confederazione internazionale dei cinema d'essai (CICAE) e del premio dei lettori del quotidiano berlinese "Tagesspiegel", assegnato quest'anno per la prima volta (3000 euro).

Altri tre film svizzeri sono stati presentati in prima mondiale a Berlino: Pas douce [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jeanne Waltz
intervista: Pierre-Alain Meier
scheda film
]
di Jeanne Waltz, I was a Swiss Banker [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Thomas Imbach e la coproduzione con la Germania Madonnen di Maria Speth.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.