email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BOX OFFICE Francia

Il fenomeno La vie en rose

di 

Con 4,6 milioni di entrate e circa 27,2 milioni di euro d'incasso, La vie en rose [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olivier Dahan (leggi l’articolo) prosegue la sua corsa in testa al box-office francese dopo cinque settimane di programmazione. Applaudito in apertura dell'ultimo festival di Berlino e lanciato nelle sale francesi il 14 febbraio da TFM Distribution in 718 copie, il film dedicato alla cantante Edith Piaf, impersonata da Marion Cotillard, è ancora in 703 sale. In occasione dell'operazione "Primavera del cinema" organizzata dal 18 al 20 marzo dalla Federazione nazionale dei cinema francesi (FNCF) con spettacoli a 3,50 euro in tutte le sale nazionali, La vie en rose ha attirato 450 000 spettatori in più nella quinta settimana, sorpassando il suo rivale Taxi 4 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Gérard Krawczyk (leggi la news), uscito lo stesso giorno e partito meglio, ma ormai i netto calo a 4,4 milioni di entrate totali. Ma il successo del lungometraggio di Olivier Dahan desta particolare interesse essendo uno dei rari casi in cui a scalare la vetta del box-office è un film francese, sì, ma non una commedia: solo I ragazzi del coro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
aveva fatto meglio nel 2004, se si considerano gli ultimi cinque anni. Nella sua categoria, La vie en rose viaggia ormai ai livelli di La guerre du feu (4,9 milioni di entrate nel 1981) e Cyrano de Bergerac (4, 7 milioni di spettatori nel 1990).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

All'estero, La vie en rose ha già sedotto la Germania con 2 milioni di euro d'incasso per 271 000 entrate in tre settimane, grazie a una solida distribuzione di Constantin in 205 copie. E lo stesso distributore ha disposto 23 copie in Austria per, al momento, 186 000 euro di incasso. In Belgio, infine, l'incasso si eleva a 830 000 euro in quattro settimane (distribuzione Cinéart - 25 copie). Uscito anche in Svizzera a febbraio e nei Paesi Bassi l'8 marzo, La vie en rose sbarcherà venerdì prossimo in Svezia, Norvegia e Finlandia, il 20 aprile in Spagna, il 31 maggio nella Repubblica Ceca e a giugno nel Regno Unito (Icon).

Da notare anche, come secondo fenomeno del momento in Francia, la carriera impeccabile di Le vite degli altri [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Florian Henckel von Donner…
intervista: Ulrich Muehe
scheda film
]
del tedesco Florian Henckel Von Donnersmarck (leggi il Focus), recente vincitore dell’Oscar 2007 per il miglior film straniero, a quota 940 000 entrate (distribuzione Océan Films) e che ha attirato altri 132 000 spettatori nella settima settimana, contro i 110 000 dei sette giorni precedenti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy