email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Belgio

Uno splatter austriaco vince il Méliès d'argento al BIFFF

di 

Il Festival Internazionale del Cinema Fantastico di Bruxelles (BIFFF), che si è chiuso ieri sera dopo oltre dieci giorni d'intrattenimento horror (leggi la news), ha assegnato il suo Méliès d'argento a Dead in 3 days [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'austriaco Andreas Prochaska. Girato con attori non professionisti con un budget di 2 milioni di euro, Dead in 3 days, tipico splatter che racconta di due giovani studenti minacciati via sms da un pazzo assassino, ha registrato buoni risultati al box-office tedesco e ottime vendite all'estero (leggi la news).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dead in 3 days si contenderà il Méliès d'oro, che sarà attribuito a settembre a Lund in Svezia, con gli altri Méliès d'argento: il danese Princess [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Anders Morgenthaler (leggi la news), A quiet Love del tedesco Till, il francese Renaissance [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Aton Soumache
intervista: Christian Volckman
scheda film
]
(leggi il Focus), Isolation dell'irlandese Billy O'Brien e Grimm Love [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Marin Weisz. Ma altri film selezionati nei prossimi festival andranno ad aggiungersi alla lista degli sfidanti.

Gli altri premi del BIFFF sono andati per lo più a film asiatici: il corvo d'oro è stato assegnato al coreano The Host di Bong Joon-Ho, mentre un altro film coreano, The Restless di Cho Dong-Ho, e il film neozelandese Black Sheep di Jonathan King hanno ricevuto due corvi d'argento. Il premio del pubblico, infine, è andato al giapponese Death Note di Susuke Kanebo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy