email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2007 Spagna

Jaime Rosales porta la solitudine sulla Croisette

di 

Jaime Rosales porta la solitudine sulla Croisette

Non essendo la selezione per la sezione Un Certain Regard ancora completa - secondo il direttore artistico del festival di Cannes, Thierry Fremaux, altri tre o quattro titoli andranno ad aggiungersi alla lista nei prossimi giorni - al momento è La Soledad (lett. la solitudine) del regista trentasettenne Jaime Rosales l'unico titolo spagnolo selezionato.

Rosales, vincitore del Premio FIPRESCI nel 2003 per il suo primo film, The Hours Of The Day, proiettato a Cannes nella sezione parallela La Quinzaine des Réalisateurs, torna quest'anno con un melodramma ambientato nella banlieue madrilena. La sceneggiatura, scritta da Enric Rufas e Rosales stesso, segue la vita di tre donne: Adela (Paloma Mozo), che ha perso il suo bambino durante un attacco terroristico su un autobus, la sua coinquilina Inés (Mirian Correa) e Antonia, la madre di Inés (Petra Martínez), alla quale i medici hanno appena diagnosticato un cancro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

La Soledad, prodotto da Fresdeval Films, In Vitro Films S.A. e Wanda Vision S.A., è stato anche l'unico progetto spagnolo selezionato alla 22ma edizione del mercato CineMart del Festival di Rotterdam.

Jaime Rosales, nato in Catalogna, ha studiato management prima di trasferirsi a Cuba per frequentare la scuola di cinema di San Antonio de Baños, poi in Australia, dove si è iscritto alla Scuola australiana di cinema, televisione e radio. Oltre al summenzionato FIPRESCI, il suo curriculum comprende anche due nomination ai Goya.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy