email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2007 Mercato / Francia

L’effervescenza dei rivenditori francesi

di 

Termometro delle finanze del cinema mondiale e crocevia nevralgico della circolazione di film al di là delle frontiere nazionali, la 48ma edizione del Marché du Film di Cannes (dal 16 al 26 maggio 2007) è il trampolino ideale per le società di vendite internazionali francesi. E se i listini di Wild Bunch (leggi la news), Dreamachine (articolo), StudioCanal (news), Pyramide (articolo), UGC International (news), Pathé (articolo) e Rezo Films (news) traboccano di film terminati e progetti allettanti, anche gli altri rivenditori francesi contano sull'effetto Croisette per rimpinguare le loro casse.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

E così MK2 punterà sulle sue produzioni Paranoid Park [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'americano Gus Van Sant in competizione ufficiale e Un homme perdu [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della regista libanese Danielle Arbid alla Quinzaine des réalisateurs, che ha selezionato un altro titolo dal suo line-up: Garage [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ed Guiney
intervista: Jean-François Deveau
intervista: Lenny Abrahamson
scheda film
]
dell'irlandese Lenny Abrahamson.

Dal canto suo, The Coproduction Office ha messo a segno un buon colpo piazzando due film nella Selezione ufficiale, come anticipato da Cineuropa (news): Import/Export [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'austriaco Ulrich Seidl in competizione e You the Living [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pernilla Sandström
intervista: Roy Andersson
scheda film
]
dello svedese Roy Andersson al Certain Regard.

Nella vetrina di Films du Losange brilla il documentario Retour en Normandie di Nicolas Philibert (news), mentre Délice Paloma [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Nadir Moknèche (articolo) sarà oggetto di una première di mercato. Da segnalare anche tra i titoli di Losange, Exclusif [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean-Marc Moutout (news) e soprattutto il prossimo Michael Haneke: The White Ribbon, che sarà coprodotto nel 2008 da Germania (X-Filme), Austria e Francia.

Da parte sua, Alma Films, la nuova struttura di Paolo Branco, vende la sua produzione in competizione Les Chansons d'amour [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Christophe Honoré, mentre Wide Management tratterà per il film tedesco Counterparts [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jan Bonny, selezionato alla Quinzaine (che ha scelto anche la produzione libanese Caramel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Nadine Labaki venduta da Roissy Films) e Onoma il lungometraggio estone Magnus di Kadri Kõusaa, in corsa al Certain Regard. Da notare anche che Memento Films si occupa delle vendite di Boarding Gate [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olivier Assayas, che godrà della proiezione di Mezzanotte, e che il suo listino propone anche Mange, ceci est mon corps [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michelange Quay e Les sapins bleus [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Romuald Beugnon (news).

Infine, mentre EuropaCorp si presenterà con Frontières [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Xavier Gens (articolo) e Go Fast [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del belga Olivier Van Hoofstadt con Roschdy Zem e Olivier Gourmet, M6 Da potrà contare al mercato cannense su La clé [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Guillaume Nicloux (news), La Disparue de Deauville [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sophie Marceau (news) e L'ennemi intime [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Florent Siri (articolo).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy