email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2007 Un Certain Regard

Et toi, t’es sur qui?: l’adolescenza made in France

di 

Et toi, t’es sur qui?: l’adolescenza made in France

Dopo Naissance des pieuvres [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Céline Sciamma (leggi la news), la sezione Un Certain Regard del festival di Cannes ha lanciato ieri la sua seconda opera prima sull'adolescenza diretta da una giovane regista francese. Con Et toi, t’es sur qui? [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, anche Lola Doillon (32 anni, figlia di Jacques Doillon) esplora questo periodo di mutazione e soprattutto la grande questione di questa età: la prima volta in materia sessuale. Un'occasione per immergersi con umorismo nella vita di un gruppo di adolescenti di 15-16 anni e di tracciare un quadro affettuoso e "soft" di una generazione meticciata sulla linea dei film di Cédric Klapisch, la cui società Ce Qui Me Meut Motion Picture ha prodotto il film.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
LIM Internal

"Tre quarti delle ragazze lo fanno e io non voglio essere l'ultima". La gotica Julie (Christa Theret, già notata in Cacciatore di teste [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Costa Gavras), soprannominata Batman, e la sua amica Elodie (Lucie Desclozeaux) decidono che è arrivato il momento e si ripromettono di farlo per la prima volta prima dell'inizio del nuovo anno scolastico. Un obiettivo condiviso dai loro compagni di scuola, Vincent (Gaël Tavares), confidente e innamorato non dichiarato di Elodie, e Nicolas (Nicolas Schweri) che ha un approccio molto meno romantico alla questione. Ne segue un intreccio sentimentale, con una sceneggiatura solida firmata dalla regista. Ma questa fase d'iniziazione esaminata con la lente d'ingrandimento, con la relativa confusione tra sentimenti amichevoli e amorosi (gelosia, cambiamenti repentini, interminabili discussioni per commentare il minimo evento nelle vite di questi adolescenti senza pensieri) serve soprattutto da filo conduttore per un'evocazione precisa della comunicazione dei giovani d'oggi (linguaggio gergale, cellulari onnipresenti, chat su Internet) in un'opera prima in cui la freschezza è senza dubbio il maggior pregio.

Prodotto da Saga Blanchard per un budget di 1,26 M€, Et toi, t’es sur qui? è stato pre-acquistato da Canal + e ha beneficiato anche di 250 000 euro d'investimento di France 2 Cinéma (100 000 in coproduzione e 150 000 in pre-acquisto) e del sostegno della regione Poitou-Charentes. Rezo Films vende il film all'estero e lo distribuirà nelle sale francesi il 13 giugno.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.