email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Belgio

Tutti a Montreal!

di 

Il World Film Festival, che si apre oggi a Montreal e si svolgerà fino al 2 settembre, sembra aver fatto un buon giro di ricognizione del cinema belga, i cui film sono presenti in tutte le sezioni. Primo fra tutti, Ben X [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nic Balthazar
intervista: Peter Bouckaert
scheda film
]
, opera prima di Nic Balthazar, selezionato nella competizione internazionale.

Critico di cinema e di teatro, divenuto presentatore di punta della televisione fiamminga, Balthazar ha adattato per il cinema il suo best-seller Niet is alles wat hij zei ("Non diceva proprio niente"), che aveva già adattato per il teatro in seguito all'incredibile successo nelle librerie (leggi la news). Interpretato dai giovani Greg Timmermans e Laura Verlinden, Ben X è prodotto da Peter Bouckaert di MMG Film & TV Production e al rientro dal festival sarà distribuito in Belgio da Kinepolis Film Distribution.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sempre nella competizione ufficiale, ma nella sezione cortometraggi, sono stati selezionati due film: Une girafe sous la pluie di Pascale Hecquet, coproduzione belgo-francese, e Songes d’une femme de ménage di Banu Akseki.

Fuori concorso e nella selezione ufficiale, ci saranno altri due film belgi: Irina Palm [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sam Garbarski
intervista: Sébastien Delloye
scheda film
]
(leggi il Focus) di Sam Garbarski, e la coproduzione belga di Saga Film Lady Chatterley [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della francese Pascale Ferran.

Altra coproduzione per Saga Films, L’autre moitié di Rolando Colla, coprodotto con gli svizzeri di Peacock Film, sarà proiettato in prima internazionale nella sezione "Regards sur les Cinémas du Monde", dove sarà presentato anche il lungometraggio di Benoît Mariage, Cow Boys dal cast accattivante (Benoît Poelvoorde, Julie Depardieu, Gilbert Melki et Bouli Lanners), una produzione K2 Productions con i francesi di UGC Images. Al loro fianco, anch'esso interpretato da un cast di grandi attori (Kevin Janssens, Jan Decleir, Koen De Bouw e Carry Goossens), Koning van de wereld [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Guido Henderickx, prodotto da Frank Van Passel e Bert Hamelinck per Caviar Films.

Altri quattro cortometraggi saranno presentati in questa sezione: E' finita la commedia di Oliver Tollet et Jean-Julien Collette, una produzione Hélicotronc ; Administrators, un film d’animazione di Roman Klochkov, Mama di Sissi Seifert, Moment de gloire di Hendrik Moonen, prodotto da Dreams in Motion e infine Tanghi Argentini di Guido Thys, una produzione di Another Dimension of an Idea.

Tre documentari completano questa panoramica del cinema belga: Cabale à Kaboul di Dan Alexe, Rue Santa Fe di Carmen Castillo, già presentato a Cannes, e il mediometraggio Raffaele Mastroianni, profession: voleur di Didier Verbeek.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy