email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Italia

I titoli più attesi sono europei

di 

A meno di una settimana dalla Mostra di Venezia, undici pellicole sugli schermi italiani dal 24 agosto, dopo un paio di mesi piuttosto avari di proposte. A parte Michael Moore, con il pamphlet Sicko sul sistema sanitario d’Oltreoceano, i titoli più attesi sono tutti europei. A cominciare dalla Palma d’oro 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Cristian Mungiu
intervista: Oleg Mutu
scheda film
]
, di Cristian Mungiu, che Lucky Red distribuisce in 120 copie, in oltre 70 città, puntando anche sul pubblico dei multiplex: numeri e sforzi insoliti, per una cinematografia di nicchia come quella rumena.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Ancora Romania nel francese Transylvania [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Tony Gatlif, road-movie gitano e al femminile che porta Asia Argento e Amira Casar al rito pagano della Festa di Erode. Film di chiusura di Cannes 2006, è distribuito da Lady Film , che già portò in sala il precedente Exils.

Il secondo francese della settimana è Le grand rôle [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, commedia drammatica interpretata e diretta da Steve Suissa nel lontano 2004: esce soltanto ora, e segna l’ingresso ufficiale di una nuova società, Iguana Film, nel mercato distributivo italiano.

Direttamente dal 2004 arriva anche Prova a volare: del film, diretto dal fotografo Lorenzo Cicconi Massi, si erano perse le tracce, finché il grande successo di Riccardo Scamarcio (qui alle prime armi) non ha convinto l’Istituto Luce a disseppellirlo: e in grande stile, con oltre 200 copie.

Soltanto una sala romana, invece, per Il bosco fuori di Gabriele Albanesi, distribuito da NeroFilm. Un’opera prima che si confronta con un genere, l’horror, poco frequentato dal cinema italiano recente.

Dalla Gran Bretagna arriva Hot Fuzz [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Edgar Wright, scatenata parodia che riunisce la squadra di Shaun of the Dead , ma stavolta alle prese con il poliziesco: uno sbirro dai modi spicci nella provincia britannica (non troppo) sonnacchiosa. Distribuisce Universal, a dimostrazione che Wright si è conquistato, oltre al plauso di Tarantino e Romero, anche le attenzioni delle major americane.

Come in passato il tedesco Marcus Nispel, che dopo una brillante carriera tra spot e videoclip torna dietro la macchina da presa con Pathfinder – La leggenda del guerriero vichingo, distribuito da 20th Century Fox: film di capitali americani, ma di ascendenze europee: remake, a vent’anni esatti dall’originale, del norvegese Ofelas di Nils Gaup.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy