email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Montpellier, vetrina del cinema mediterraneo

di 

Montpellier, vetrina del cinema mediterraneo

Aperta venerdì da Promise Me This [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Emir Kusturica, la 29ma edizione del Festival del Cinema Mediterraneo di Montpellier (che durerà fino al 4 novembre) sta registrando il tutto esaurito. Nel programma figurano 206 film, tra cui numerose anteprime, con il premiato a Venezia La Graine et le mulet [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hafsia Herzi
scheda film
]
di Abdellatif Kechiche (leggi l’intervista), Summer Rain [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Antonio Banderas (Label Europa Cinemas alla Berlinale 2007 – news), Actrices [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Valeria Bruni-Tedeschi e Riparo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Marco Simon Puccioni. Da notare anche le proiezioni speciali di Le rose del deserto di Mario Monicelli, Centochiodi [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ermanno Olmi e The Rest is Silence [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del romeno Nicolae Caranfil.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Quanto alla competizione di lungometraggi, undici titoli sono in lizza, tra cui Concursante dello spagnolo Rodrigo Cortés, Bolboreta, mariposa, papallona del compatriota Pablo García, Andalucia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del franco-senegalese Alain Gomis, la coproduzione greco-tedesca Eduart [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Angeliki Antoniou, L'Abbuffata [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'italiano Mimmo Calopresti, Non pensarci [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del compatriota Gianni Zanasi e la coproduzione libano-franco-britannica Sous les bombes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Philippe Aractingi.

Tra i 16 titoli selezionati nel Panorama, si distinguono la coproduzione tedesco-romena Offset [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Didi Danquart, Night and Day del bulgaro Krassimir Krumov, Estrellita [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Danijel Hočevar
intervista: Metod Pevec
intervista: Nerina Kocjančič
scheda film
]
dello sloveno Metod Pevec, Lino del francese Jean-Louis Milesi e due lungometraggi spagnoli: La vida abismal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ventura Pons e Pudor [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo David Ulloa - Tristán Ulloa. Ma a dominare è la produzione italiana con La ragazza del lago [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Andrea Molaioli, Notturno bus [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Davide Marengo e Una notte di Toni D'Angelo.

Vetrina delle cinematografie con meno visibilità in Francia, il festival di Montpellier rende anche omaggio al cineasta spagnolo Vicente Aranda e offre una carta bianca al regista francese Pierre Salvadori, senza dimenticare una Giornata della sceneggiatura con Alain Guiraudie e conferenze professionali sul tema "Produrre nella regione".

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy