email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Portogallo

Estoril: un esordio sotto il segno di Almodóvar

di 

L'Estoril European Film Festival, nuovo evento dedicato alla scoperta di film e filmmaker europei, parte stasera e si chiuderà il 17 novembre. A sorpresa, il festival non si aprirà con un film ma con un tributo ad uno dei più noti registi europei, Pedro Almodóvar.

L'enfant terrible, ormai rispettato regista, sarà ad Estoril per ricevere un premio alla carriera e tenere un seminario. Almodóvar porterà con sé alcune delle attrici che lo hanno accompagnato nella sua lunga carriera, come Marisa Paredes, Vitoria Abril e Rossy de Palma. Le loro performance saranno proposte nella retrospettiva completa delle opere di Almodóvar, da Pepi, Lucy, Bom e le altre ragazze del mucchio a Volver [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Agustín Almodóvar
intervista: Carmen Maura
intervista: Pedro Almodóvar
intervista: Pénélope Cruz
scheda film
]
.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Oltre al glamour spagnolo, il festival presenterà i lavori di giovani filmmaker, in concorso e non. I 14 titoli in corsa per il Golden Nau (30.000 euro) comprendono Actresses [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Valeria Bruni-Tedeschi (leggi news), Garage [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ed Guiney
intervista: Jean-François Deveau
intervista: Lenny Abrahamson
scheda film
]
di Leonard Abrahamson (leggi news), Madonnas di Maria Speth (leggi news) e due pellicole francesi in anteprima mondiale: Le Tueur di Cédric Anger e L'été Indien di Alan Raoust.

Due rappresentanti della recente new wave rumena saranno proposti fuori concorso: 4 Mesi, 3 Settimane e 2 Giorni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Cristian Mungiu
intervista: Oleg Mutu
scheda film
]
di Christian Mungiu (leggi Focus) e California Dreamin' (Endless) [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, ultimo film di Christian Nemescu, entrambi vincitori di un premio a Cannes; Paranoid Park di Gus Van Sant, Control [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Anton Corbijn, La fille coupée en deux [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Claude Chabrol e Lobos del portoghese José Nascimento.

Sebbene Estoril non abbia ufficialmente un mercato, 36 compagnie di distribuzione da 16 paesi, membri di Europe Distribution, saranno presenti all'evento per tenere una conferenza e cogliere l'opportunità di assistere ad alcuni titoli portoghesi di recente produzione. Tra esse ci sono Bac Films (Francia), Artificial Eye (Regno Unito), Notro Films (Spagna) e BIM (Italia).

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.