email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Regno Unito

Il cinema inglese in paradiso

di 

Harry Potter e l'ordine della fenice [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Mr. Bean's Holiday [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Hot Fuzz [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Miss Potter [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
ed Espiazione [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
hanno innalzato lo share di mercato del cinema inglese nei box office casalinghi al 27% (il 19% nel 2006), secondo quanto riportato dall'ultimo bollettino di ricerca e statistica dello UK Film Council.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il bollettino ha rivelato inoltre che, nella prima metà del 2007, 420 milioni di sterline sono stati spesi nel Regno Unito per la produzione. Tra i film britannici ci sono How to Lose Friends and Alienate People, Brideshead Revisited, St Trinian's, The Edge of Love e Revolutionary Road. Gli investimenti interni sono arrivati a 324 milioni di sterline in confronto ai 253 milioni della prima metà del 2006, grazie a pellicole come Sweeney Todd e The Dark Knight.

Il maggiore incasso dell'anno, fino ad ora, è Harry Potter, con 49.4 milioni di sterline, ma anche le commedie Mr Bean's Holiday (22 milioni) e Hot Fuzz (21) hanno dimostrato una grande forza ai botteghini.

Altri film locali come Miss Potter (6.9 milioni di sterline), Espiazione (11.3), Run, Fat Boy, Run (10.7), Diario di uno scandalo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(5.9) e L'ultimo Re di Scozia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(5.7) hanno contribuito a far aumentare i numeri del box office.

La nota dolente è però la rivelazione del crollo delle co-produzioni inglesi — da 51 nei primi 9 mesi del 2006 a sole 29 nello stesso periodo del 2007, come effetto dei cambiamenti della normativa di incentivi fiscali.

Il Direttore dello UKFC John Woodward ha dichiarato: "Abbiamo avuto sei mesi eccellenti nei quali abbiamo consolidato la produzione cinematografica nel Regno Unito. Attualmente, il cinema domestico è stabile e possiamo contare su forti investimenti degli Stati Uniti anche quest'anno. E questo, abbinato ai risultati incredibili dei botteghini per il nostro cinema, indica che la tendenza è molto positiva".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy