email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Germania

Un'inquietante "onda" si abbatte sugli schermi

di 

Esce oggi nelle sale, distribuito da Constantin, un film molto atteso dal pubblico tedesco: The Wave [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
("l'onda") di Dennis Gansel. Il titolo s'ispira al significativo esperimento realizzato da un insegnante, Morton Rhue, in un liceo californiano nel 1967: in pochi giorni, questo carismatico professore riuscì ad attirare, senza ombra di dissidenza, i propri studenti verso un sistema di regole accompagnato da gesti particolari e una divisa, senza che questi si rendessero conto che il movimento denominato "la terza onda", al quale avevano aderito con un entusiasmo sconcertante, riproduceva fedelmente le dinamiche del nazismo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Convinto come Rhue che il fenomeno potrebbe facilmente ripetersi, Gansel ha trasposto la storia nel contesto della Germania contemporanea, con Jürgen Vogel nei panni di un professore di ginnastica arringa-popolo. Die Welle è prodotto da Christian Becker per la società monachese Rat Pack Filmproduktion.

Altre due novità tedesche sono in arrivo sugli schermi. Mein Traum oder Die Einsamkeit ist nie allein di Roland Reber, passeggiata esistenziale di un "Uomo" insieme a un altro personaggio il cui nome "Godot" la dice lunga sulle ambizioni artistiche e l'universo estetico del film. Questo film è prodotto da wtp international, responsabile anche della distribuzione. Anche il teatro è presente oggi nelle sale con il documentario Bierbichler, ritratto di uno dei più famosi interpreti teatrali e cinematografici tedeschi, diretto da Regina Schilling, prodotto da Zero One Film e distribuito da RealFiction.

Gli altri titoli europei in uscita sono tutti (co)produzioni francesi. Bildkraft rilancia Johan (1975), dove Philippe Vallois descrive l'ambiente omosessuale nella Parigi degli anni '70, mentre 3L lancia la commedia franco-inglese Love and Others Disasters [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Alek Keshishian. Weltecho offre invece al pubblico tedesco 13 Tzameti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fanny Saadi
intervista: Gela Babluani
scheda film
]
, coprodzione franco-georgiana superbamente diretta, che è valsa numerosi premi a Gela Babluani. Infine, Arsenal distribuisce Meduse [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Francia/Israele), storia di tre donne a Tel-Aviv filmata da Shira Geffen e lo scrittore culto Etgar Keret, vincitore della Caméra d'or e del Premio SACD per la migliore sceneggiatura all'ultimo Festival di Cannes.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy