email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2008 Concorso / Francia

Garrel e Desplechin: due autori in cerca di Palma

di 

Nell'attesa di un terzo titolo che sarà svelato nei prossimi giorni, la Francia conta già due rappresentanti emblematici del suo cinema d'autore nella competizione ufficiale del 61mo Festival di Cannes (dal 14 al 25 maggio): Philippe Garrel con La frontière de l’aube [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e Arnaud Desplechin con Conte de Noël [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
.

Per Philippe Garrel, che ha di recente festeggiato 60 anni, si tratta di un debutto nella competizione di Cannes, dove ha vinto nel 1984 il premio della sezione Prospettive del Cinema Francese con Liberté, la nuit. Il regista ha partecipato, in compenso, quattro volte alla competizione veneziana, vincendo due Leoni d'Argento (nel 1991 con J'entends plus la guitare e nel 2005 con Les Amants réguliers [+leggi anche:
trailer
intervista: Philippe Garrel
scheda film
]
– leggi l’intervista). La frontière de l’aube, suo 28mo lungometraggio, è interpretato dal figlio Louis Garrel e da Laura Smet.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La sceneggiatura, co-firmata dal regista insieme ad Arlette Langmann e Marc Cholodenko, racconta le strane disavventure di un giovane fotografo prossimo al matrimonio. Il giorno della cerimonia, una visione gli compare nello specchio: la sua ex amante abbandonata e morta suicida torna ad ossessionarlo dall'altro mondo. Prodotto da Edouard Weil per Rectangle Productions, il film beneficia di un budget di 2,53 M€, che comprende 400 000 euro di anticipo sugli incassi del Centre National de la Cinématographie (CNC), 400 000 euro della regione Ile-de-France, i pre-acquisti di Canal + e Ciné Cinéma, e 330 000 euro di Eurimages; gli italiani diUrania Pictures coproducono al 21%. Films Distribution guida le vendite internazionali.

Arnaud Desplechin torna invece per la quarta volta in competizione a Cannes, che aveva già accolto i suoi primi tre lungometraggi: La Sentinelle nel 1992, Comment je me suis disputé... (ma vie sexuelle) nel 1996 ed Esther Kahn nel 2000. Rivelatosi sulla Croisette alla Settimana della Critica nel 1991 con il mediometraggio La Vie des morts, il regista ha anche presentato al Certain Regard nel 2003 Léo en jouant "Dans la compagnie des hommes". Desplechin, 47 anni, ha inoltre partecipato due volte alla Mostra di Venezia con Rois et reine [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
in competizione nel 2004 e con il documentario L’Aimée l’anno scorso a Orizzonti Doc.

Racconto di una riunione di famiglia (la sceneggiatura è firmata dal regista e da Emmanuel Bourdieu), Un conte de Noël è interpretato da Catherine Deneuve, Mathieu Amalric, Emmanuelle Devos, Chiara Mastroianni, Anne Consigny, Melvil Poupaud e Jean-Paul Roussillon. Prodotto da Pascal Caucheteux per Why Not Productions per 6,25 M€ di budget, il film è stato coprodotto e pre-acquistato da France 2 Cinéma, ha ricevuto un anticipo sugli incassi del CNC ed è stato pre-acquistato da Canal + e Ciné Cinéma. Le vendite internazionali, già ben avviate, sono nelle mani di Wild Bunch.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy