email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2008 Mercato / Islanda

Whale Watching Massacre inaugura gli Atlantic Studios

di 

Julius Kemp, produttore e filmmaker islandese, inaugurerà con il suo Reykjavik Whale Watching Massacre (RWWM) i nuovissimi Atlantic Studios, che ha fondato assieme al partner produttivo Ingvar Thordarson.

RWWR — del valore di 2 milioni di euro —, è il ritorno di Kemp dietro la macchina da presa dopo 11 anni di assenza, ed è prodotto dalla sua compagnia Icelandic Film Company (IFC) in co-produzione con F&ME (Regno Unito) e Solar Films (Finlandia), e con finanziamenti di Icelandic Film Centre, Nordisk Film & TV Fond e Invest in Iceland.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

"Abbiamo prodotto pellicole molto diverse: una commedia calcistica (Eleven Men Out), un fantasy Astropia) e ora un horror. Ci piace il rischio", ha detto Kemp a Cineuropa.

Le riprese del film, che vede la partecipazione dell'attore statunitense Gunnar Hansen (Non aprite quella porta), partiranno il 4 agosto in Islanda e si protrarranno fino a settembre. La pellicola sarà la prima girata negli Atlantic Studios, che saranno inaugurati ufficialmente ad ottobre.

"In Islanda non ci sono strutture per girare interni, o ripararsi dalle intemperie, e ne abbiamo davvero bisogno visto che il tempo cambia cinque volte al giorno", ha dichiarato Kemp. "Abbiamo pensato agli Atlantic Studios come una struttura da dare in affitto, ma non ci metteremo in competizione nel settore dei servizi di produzione".

IFC ha investito 5 milioni di euro per costruire nuovi capannoni su una vecchia base militare statunitense, a mezz'ora da Reykjavik. Gli studios comprendono due sale di registrazione, uffici per workshop e produzione, una sala di proiezione da 500 posti e una cisterna d'acqua.

L'Islanda è una location molto popolare per le produzioni straniere, attratte dal rimborso delle tasse al 14%. IFC è in fase di contrattazione con il governo locale per aumentare la percentuale al 20%. "Credo che questo possa accadere nei prossimi sei mesi", ha aggiunto fiducioso Kemp.

Tra le produzioni americane girate di recente nel paese ci sono Flags of our Fathers e Batman Returns.

A Cannes, Kemp coordina anche le vendite mondiali di Astropia (il maggiore hit 2007 in Islanda), in proiezione al mercato. Il film è stato acquisito da Cina e Polonia, mentre altre trattative sono in corso con Giappone e Russia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy