email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

DISTRIBUZIONE Francia

Un'ondata francese si abbatte sul Regno Unito

di 

Territorio tradizionalmente difficile per il cinema non anglofono, la Gran Bretagna accoglie da tre anni molti film francesi, come dimostra la programmazione di quest'estate con una decina di lungometraggi esagonali in uscita. Inaugurata la settimana scorsa dall'arrivo nelle sale di Hors de Prix [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Pierre Salvadori (distribuzione Icon Film Distribution), la tendenza conosce oggi un'accelerazione con lo sbarco sugli schermi britannici di Cous cous [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hafsia Herzi
scheda film
]
di Abdellatif Kechiche (leggi l’intervista – distribuzione Artificial Eye ) e del documentario Elle m’appelle Sabine [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Sandrine Bonnaire (ICA).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Sostenuta da Unifrance, questa ondata estiva di film francesi proseguirà con Les femmes de l’ombre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean-Paul Salomé (distribuzione Revolver il 27 giugno), Mes amis, mes amours [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lorraine Levy (Pathé UK il 4 luglio), L’heure d’été [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olivier Assayas (Artificial Eye il 18 luglio), Paris [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Cédric Klapisch (leggi l'intervista – Optimum il 25 luglio), Angel [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di François Ozon (Lionsgate il 29 agosto), Les Amours d'Astrée et Céladon [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Eric Rohmer (Artificial Eye il 12 settembre) e Il y a longtemps que je t’aime [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Philippe Claudel (Lionsgate il 26 settembre).

Tutte uscite accompagnate in Gran Bretagna dai registi e da alcuni attori (tra cui Audrey Tautou, Sophie Marceau, Kristin Scott-Thomas, Virginie Ledoyen, Deborah François, Vincent Lindon). La programmazione sarà completata da La volpa e la bambina [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Luc Jacquet (Pathé quest'estate), L'innocenza del peccato [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Claude Chabrol (Artificial Eye ad agosto) e Cash [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Eric Besnard (Tartan Films a settembre).

Anche l'ultimo trimestre 2008 si annuncia proficuo per il cinema francese oltremanica con diverse uscite guidate da Artificial Eye (Parlez-moi de la pluie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Agnès Jaoui il 7 novembre), Julia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Erick Zonca il 28 novembre e la Palma d’Oro Entre les murs [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carole Scotta
intervista: Laurent Cantet
scheda film
]
di Laurent Cantet), ma anche OSS 117, Le Caire nid d'espions [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michel Hazanavicius (ICA), Nés en 68 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olivier Ducastel e Jacques Martineau (Peccadillo Pictures), il documentario Les Animaux amoureux (Revolver), Frontière(s) [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Xavier Gens (Optimum) e due titoli senza data di Metrodome Distribution: L' Empreinte de l'ange [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Safy Nebbou e il film collettivo d'animazione Peur(s) du noir [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

L’anno scorso, i 52 film francesi usciti nel regno Unito hanno attirato 2,93 milioni di spettatori per 20,86 M€ d'incasso e il 2 % di quota di mercato. Dal 1998 al 2004, il cinema francese oscilla annualmente in Gran Bretagna tra 600 000 e 1,3 milioni di entrate, con un balzo nel 2005 di 2,39 milioni di spettatori, confermato nel 2006 con 1,92 milioni di entrate (leggi l’intervista di Elizabeth Conter).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy