email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Belgio

Ritorno alle radici per Micha Wald

di 

Ritorno alle radici per Micha Wald

Esattamente un anno fa usciva nelle sale belghe il primo lungometraggio di Micha Wald, Voleurs de Chevaux [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
. Progetto atipico, questo film d'epoca e d'avventura ha rappresentato una rottura nella breve ma rinomata filmografia del regista. Con Simon Konianski, le cui riprese sono cominciate a Bruxelles, l'autore compie invece un ritorno alle radici. Ritorno al personaggio feticcio del cortometraggio Alice et moi, Simon, giovane padre e vecchio figlio, che parte alla ricerca delle sue origini. Ritorno anche al road-movie: mentre nel cortometraggio andava "saggiamente" al mare, nel film Simon s'imbarcherà per un lungo viaggio (così come la troupe) che lo porterà fino in Ucraina, sulle tracce del padre recentemente scomparso. Ritorno, infine, alle tematiche sviluppate in Alice et moi, l'ebraismo, i conflitti generazionali, la vendetta e i rapporti padre-figlio.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Jonathan Zaccaï prende il posto di Vincent Lecuyer nel ruolo di Simon, ma il resto della squadra non cambia: come nei precedenti film di Micha Wald, Jean-Paul De Zaeytijd si occuperà delle luci, André Fonsny della scenografia e Susana Rossberg del montaggio. La produzione è affidata anche stavolta a Versus, con Richard Lalonde e Forum Films (Canada); Films Distribution assicurerà le vendite internazionali. Da notare la partecipazione del "nuovo arrivato" Haut et Court, che distribuisce in Francia le ultime due opere "cannensi" di Versus, Eldorado [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e Elève Libre [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jacques-Henri Bronckart
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
, e che coproduce Simon Konianski.

Il film ha ricevuto il sostegno del Centri del Cinema e dell'Audiovisivo della Comunità francese del Belgio, di Wallimage, della SODEC, di Telefilm Canada, del Tax Shelter e di Eurimages, per un budget stimato intorno ai 3 milioni di euro. Le riprese lasceranno il Belgio a inizio settembre e si trasferiranno in Polonia e Ucraina, per concludersi il 20 ottobre.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy