email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2008 Orizzonti / Israele-Francia

Il docu-musical di Avi Mograbi per rompere il silenzio

di 

Il docu-musical di Avi Mograbi per rompere il silenzio

E' un'operazione raffinata e partecipe quella compiuta dal filmaker israeliano Avi Mograbi con il suo documentario Z32 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, prodotto dalla francese Les Films d'Ici con il sostegno del CNC. Dopo aver girato Avenge but one of my eyes (a Cannes nel 2005), sul conflitto israelo-palestinese e una democrazia che non riesce a realizzarsi, Mograbi fu coinvolto in una organizzazione (chiamata "Rompere il silenzio") di giovani ex-soldati isrealiani che raccoglievano testimonianze di chi aveva partecipato ad "azioni di vendetta" nei territori occupati.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Z32 è il nome in codice di una di queste operazioni, durante la quale due poliziotti palestinesi furono uccisi dai militari israeliani. Quello che potremmo definire un crimine di guerra. Il documentario in 35 mm presentato alla Mostra è la testimonianza di uno dei partecipanti, un giovane in cerca di riscatto da quella colpa, affiancato nel film dalla sua fidanzata, che non lo ha mai perdonato. I volti di entrambi sono nascosti da una maschera creata digitalmente in post produzione e solo i loro occhi, mobilissimi, sono visibili.

Ma per il regista si trattava soltanto di descrivere cosa si prova ad essere un soldato, da dove nasce quell'eccitazione che ti prende quando uccidi. E lo ha fatto mettendosi al centro dell'azione, creando una sorta di docu-musical nel quale la testimonianza del giovane ex-soldato si alterna alle immagini in cui il regista stesso, accompagnato da un'orchestra, canta attraverso canzoni di sapore brechtiano tutti i suoi dilemmi: ha senso il perdono? si può ancora fare politica con il cinema? è possibile cambiare il mondo con un film? La speranza nascosta è che sì, si possa.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy