email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Belgio

Tanti film a Namur

di 

Il Festival Internazionale del Cinema Francofono di Namur ha svelato il 4 settembre la sua programmazione. Dedicato al cinema in lingua francese in tutta la sua diversità, il Festival celebra l'Europa detta francofona (ossia i paesi membri dell'Organizzazione internazionale della Francofonia, che include sia il Belgio, ovviamente, che la Svizzera e la Romania).

Solo tre festival belgi sono riconosciuti dalla FIAPF, e Namur gode di questo riconoscimento agli occhi dei professionisti: ciò consente alla manifestazione di pregiarsi della presenza quest'anno di oltre 10 film in anteprima mondiale. I belgi sono presenti al FIFF, cui sarà dedicata un'intera giornata di proiezioni e di conferenze. Tre produzioni saranno presentate in anteprima, tra cui Get Born di Nicole Palo, primo capitolo di una serie di film low cost prodotti dai Cinéastes Associés, progetto che suscita interesse e si inscrive in una tendenza europea forte. Altra esclusiva allettante, il Festival presenterà il secondo film di Karin Albou dopo l'applaudito La Petite Jérusalem: il film storico Le Chant des Mariés, che segue il destino di due giovani donne nella Tunisia occupata dai tedeschi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il FIFF sarà anche occasione per scoprire in Belgio qualche chicca cannense, come Les Bureaux de Dieu [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Claire Simon (coprodotto in Belgio da La Parti Production) e il vincitore della Palma d'oro Entre les murs [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carole Scotta
intervista: Laurent Cantet
scheda film
]
di Laurent Cantet. Il cinema romeno sarà celebrato con la selezione di Boogie [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dragos Vîlcu
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
di Radu Muntean in concorso (il cui cortometraggio Le Papier sera bleu ha vinto il Premio della giuria nel 2006 a Namur), ma anche con la proiezione di cortometraggi romeni.

Quanto alla competizione, la Francia sarà particolarmente presente con cinque produzioni maggioritarie (e anche un gran numero di produzioni minoritarie), con in testa il nuovo film di Christophe Honoré, La Belle Personne [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. I vincitori saranno proclamati il 3 ottobre.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy