email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Grecia

Il cinema di casa torna a fiorire

di 

Il cinema di casa torna a fiorire

Negli ultimi anni, il cinema greco ha goduto di un aumento di film prodotti e di spettatori: dai 20 lungometraggi domestici usciti nel 2006-2007 ai 25 e più nelle sale nel corso del 2008-2009. La crescita è da attribuirsi principalmente ai finanziamenti pubblici, ma anche la notorietà e i premi ai registi, e i successi al botteghino sono una causa tutt'altro che secondaria.

I progetti prodotti nel periodo 2007-2008 — fra i quali Tale 52 di Alexis Alexiou, The Homecoming di Vassilis Douvlis e Valse Sentimentale di Costantina Voulgaris — hanno ottenuto riconoscimenti ai principali festival internazionali, e hanno contribuito a creare e mantenere uno spazio artistico per ulteriori produzioni: il Greek Film Center, principale organo di finanziamento nazionale, ha deciso infatti di sostenere quest'anno altri 10 film.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Anche le cifre del box-office domestico sono molto positive. L'hit locale Just Broke Up ha incassato oltre 3.3 milioni di euro, superato solo dal blockbuster (ambientato in Grecia) Mamma Mia (5.2 milioni di euro) e Asterix alle Olimpiadi [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(3.4 milioni di euro). In Top10 ci sono due altri film locali, che portano il totale degli incassi a circa 8.5 milioni di euro — un risultato che mancava da vent'anni. Il cavaliere oscuro (2.8 milioni di euro) è stato addirittura sorpassato dal Loufa kai Apallagi-I4 (oltre 3.4 milioni).

In generale, l'industria cinematografica greca sembra finalmente tornare a prosperare: più film vengono prodotti, più cresce l'equilibrio tra il cinema d'essai e il mercato, rafforzato da titoli commerciali.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy