email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Il cinema italiano da Villerupt a Parigi

di 

Sulla scia dei 500 000 biglietti staccati nelle sale francesi per Gomorra [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Domenico Procacci
intervista: Jean Labadie
intervista: Matteo Garrone
scheda film
]
di Matteo Garrone, e in attesa dell'uscita il 31 dicembre dell'altro film italiano premiato a Cannes, Il Divo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicola Giuliano
intervista: Paolo Sorrentino
intervista: Philippe Desandre
scheda film
]
di Paolo Sorrentino, la produzione cinematografica italiana è mostrata in tutta la sua diversità al 31mo festival del cinema italiano di Villerupt, al via da oggi nell'est della Francia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Fino al 16 novembre, la manifestazione presenterà una quarantina di lungometraggi recenti e un focus sul regista Luca Lucini, attraverso tre suoi lungometraggi (altrettanti successi al box-office italiano): Tre metri sopra il cielo, L'uomo perfetto e Amore, bugie e calcetto. Da segnalare anche in competizione Bianco e nero [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Cristina Comencini, il selezionato a Berlino Caos calmo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Antonello Grimaldi
intervista: Domenico Procacci
scheda film
]
di Antonello Grimaldi (esce in Francia il 10 dicembre), i selezionati a Venezia La terra degli uomini rossi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Marco Bechis (esce il 17 dicembre), Il papà di Giovanna di Pupi Avati e Pranzo di ferragosto [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Gianni Di Gregorio (esce il 18 marzo 2009). Ma in lizza ci sono anche Diari di Attilio Azzola, Ho ammazzato Berlusconi di Gianluca Rossi e Daniele Giometto, La terramadre di Nello La Marca, Piano solo di Riccardo Milani, Se chiudi gli occhi di Lisa Romano, Tutto torna di Enrico Pitzianti e Un altro pianeta di Stefano Tummolini.

Diversi titoli proiettati a Villerupt prenderanno poi la strada per l'Espace Cardin di Parigi, per la seconda edizione del festival Cinema Miracolo (dal 12 al 17 novembre). Presieduta dall'attrice Laura Morante, affiancata dal regista Santiago Amigorena e dal rivenditore internazionale Laurent Danielou (Rezo Films), la giuria dovrà esprimere i suoi favori tra il film in concorso a Venezia Il dolce e l'amaro di Andrea Porporati, Pa-ra-da [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Marco Pontecorvo, Mar Nero [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Federico Bondi, Riprendimi di Anna Negri, Lascia perdere Johnny di Fabrizio Bentivoglio, Aspettando il sole [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Ago Panini e Il resto della notte [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Francesco Munzi, scoperto all'ultima Quinzaine des réalisateurs cannense. Fuori concorso saranno presentati Tutta la vita davanti [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Paolo Virzì, Lezioni di cioccolato [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Claudio Cupellini, La giusta distanza [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Carlo Mazzacurati e Giorni e nuvole [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Silvio Soldini.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.