email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Italia

Muccino, un documentario per non dimenticare le vittime della mafia

di 

Un padre spiega al figlio cos'è la mafia, e chi è stato Giovanni Falcone, il magistrato ucciso da Cosa Nostra nel 1992. E' Io ricordo docu-fiction diretta da Ruggero Gabbai e prodotta dal regista Gabriele Muccino insieme al fratello Silvio, a Marco Cohen e Fabrizio Donvito per la Indiana Production Company.

Il film, che si ispira ai libri "Per questo mi chiamo Giovanni" di Luigi Garlando e "La memoria ritrovata" di autori vari, mescola le parti recitate da Gianfranco Jannuzzo e il piccolo Pietro La Cara con le testimonianze dei familiari delle vittime della mafia. Spiega Muccino: "E' un documentario in grado di risvegliare storie che, forse, abbiamo dimenticato. Siamo colpevoli di questa dimenticanza che trovo imperdonabile in un Paese che vuole diventare migliore".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sostenitrice del progetto di Muccino è la Fondazione Progetto Legalità in memoria di Paolo Borsellino per parlare di mafia a scuola e alle famiglie attraverso il cinema. Ancora senza una distribuzione cinematografica o homevideo, Io Ricordo entrerà per il momento nel circuito delle proiezioni per le scuole.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy