email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Premi / Germania

I vincitori di Cottbus e del Festival del cinema francofono

di 

In questa stagione già densa di premi, due festival tedeschi di cinema europeo hanno proclamato i loro vincitori.

La giuria internazionale della 18ma edizione del Festival del cinema est-europeo di Cottbus (11-16 novembre), che ha proposto 136 film da 30 paesi (leggi la news), ha ricompensato tre delle dieci opere presentate in concorso. Il premio del miglior film è andato alla coproduzione russo-bulgara Captive (Plennyj), in cui Alexej Utschitel mette in scena fugaci momenti di amicizia in un villaggio ceceno occupato dai russi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il Premio speciale del miglior regista è andato invece al kazako Sergey Dvortsevoy per Tulpan [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, già premiato in diversi festival (in particolare nella sezione Un Certain Regard di Cannes). Questo film è coprodotto dalla Germania, la Svizzera, il Kazakistan, la Russia e la Polonia. Infine, il Premio speciale del maggior contributo artistico è stato assegnato al regista polacco Michal Rosa per la sceneggiatura del suo film Scratch (Rysa) [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, che racconta di una donna sposata da 40 anni che scopre che il suo matrimonio altro non era che una missione assegnata al suo sposo, ufficiale della sicurezza.

La prossima edizione del Festival di Cottbus si terrà dal 10 al 15 novembre 2009.

Il Festival internazionale del cinema francofono di Tübingen e Stuttgart (11-19 novembre), che ha festeggiato quest'anno il suo quarto di secolo, non ha mai accolto così tanti ospiti e visto tanto entusiasmo da parte degli spettatori, ha detto la sua direttrice Andrea Wenzek, che ha anche precisato che il momento più alto del festival è stato la consegna del Premio d'onore della città universitaria di Tübingen alla grande Agnès Varda.

Il gran vincitore della competizione internazionale, alla quale partecipavano nove titoli, è Home [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Thierry Spicher
intervista: Ursula Meier
scheda film
]
, opera prima della franco-svizzera Ursula Meier, interpretato da Isabelle Huppert e Olivier Gourmet. Oltre al Gran Premio del lungometraggio (di un valore di 5.000€), Home ha vinto il Premio franco-tedesco dei giovani e il Premio della critica.

Il quarto premio in ballo, quello del pubblico di Tübingen e di Stuttgart, è andato a Ce que mes yeux ont vu [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del francese Laurent de Bartillat. Infine, nell'ambito della competizione di film francesi, il Premio di aiuto alla distribuzione in Germania (di un valore di 20.000 €) è stato assegnato al gran vincitore di Cannes, La classe [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carole Scotta
intervista: Laurent Cantet
scheda film
]
di Laurent Cantet.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy