email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Italia

RIFF scopre il cinema invisibile

di 

Ottavo anno e nuova sede per il RIFF – Rome Independent Film Festival!, che si sposta al Nuovo Cinema Aquila guadagnando una sala e un giorno di programmazione. Atteso dal 19 al 27 marzo prossimi, il RIFF è nato con la vocazione di dare visibilità a quel cinema indipendente, italiano e internazionale, che ha più difficoltà ad arrivare in sala. E non è un caso, dunque, se la conferenza stampa di presentazione si sia trasformata in una sorta di dibattito sui finanziamenti pubblici al cinema che ha coinvolto soprattutto i rappresentanti del Comune di Roma e della Regione Lazio e il produttore della Kubla Khan Umberto Massa, colui che lanciò Matteo Garrone e Francesco Patierno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il RIFF presenta quest’anno cinque titoli nel concorso nazionale. Si tratta di Sleeping Around [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Marco Carniti, Appuntamento a ora insolita di Stefano Coletta (con Giulio Scarpati, Beppe Fiorello e Ricky Tognazzi) e Narciso di Marcello e Dario Baldi con il grande Roberto Herlitzka nei panni di un ex-partigiano 84enne alle prese con una nuora musulmana.

E poi ancora il nuovo progetto di The Coproducers, Miss Julie, spettacolo teatrale di Strindberg messo in scena dall’Actors’ Center di Roma e ripreso e diretto da Michael Margotta; l’opera prima Tutti intorno a Linda delle sorelle Sgambellone, commedia al femminile interpretata da Maria Victoria Di Pace, e infine Valzer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Salvatore Maira, scelto come titolo di chiusura.

Tra i titoli internazionali spiccano Hunger [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Laura Hastings-Smith Ro…
intervista: Steve McQueen
scheda film
]
di Steve McQueen (vincitore della Caméra d’Or a Cannes) e Sing for Darfur di Johan Kramer, film di apertura (e premio New Vision) che racconta la giornata del concerto pop internazionale organizzato a Barcellona in favore della popolazione del Darfur.

Come ogni anno il RIFF ospita poi dei tributi – allo Short Film Festival di Tokyo e al GecoFilmFest –, un evento sui Diritti Umani (che coinvolge le associazioni Save the Children e Pangea Onlus) e un Forum Europeo, che stavolta mette a confronto i produttori aderenti al progetto Producer on the Move.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy