email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BLACK NIGHTS 2021 Concorso

György Pálfi • Regista di Perpetuity

"E' una storia d'amore ambientata in un futuro prossimo post-guerra in Europa"

di Ana Stanic

Il regista ungherese parla del suo ultimo film, che dialoga, in termini stilistici, con il "body horror" e la semantica intricata del film che lo ha reso noto, Taxidermia

rivedi
mp4 (1280x720) 6:19

Copia ed incolla il codice nel tuo html per inserire il video, e non dimenticare di citare Cineuropa:

(In inglese)

Il regista ungherese György Pálfi parla del suo ultimo film Perpetuity [+leggi anche:
recensione
intervista: György Pálfi
scheda film
]
(presentato in concorso al Festival Black Nights di Tallinn), che dialoga, in termini stilistici, con il "body horror", le situazioni grottesche e la semantica intricata del film che lo ha reso noto, Taxidermia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Leggi anche

Privacy Policy